Economia veronese e veneta | 28 ottobre 2015, 14:24

Al Banco Popolare, un incontro fra operatori veronesi e Lituania. Il Paese baltico come sbocco d’export e di investimento.

L’Associazione Piccole Imprese di Verona non ha fatto mancare la sua presenza all’incontro internazionale, tenutosi il 27 ottobre 2015, presso il Banco Popolare, con esponenti lituani e con la Camera di Commercio Italo-Lituana, rappresentata dal suo segretario generale, avv. Ugo Meucci, e con sede in viale G. Mazzini, 6, Roma.

Al Banco Popolare, un incontro fra operatori veronesi e Lituania. Il Paese baltico come sbocco d’export e di investimento.

 Dieci imprese veronesi, hanno potuto, quindi, contattare – ad opera del responsabile di Estero Commerciale - Banco Popolare, Fausto Perlato, fausto.perlatobancopopolare.it – Sandra Pangonyté, direttrice di Invest Lituania e Eimuntas Kiudulas, direttore della Zona Franca del porto di Klaipeda. La Lituania non solo è Paese certamente importante per possibili sviluppi economici con Verona, ma è, tra l’altro, al tempo, grande porta verso il più lontano Est europeo. Con capitale Vilnius, la Lituania conta 2.956.000 abitanti e fa parte dell’Eurozona.
Pierantonio Braggio

Pierantonio Braggio

In Breve