Economia | 12 dicembre 2022, 13:09

Cosa sta accadendo nell'Italia della finanza. Una macroscopica bolla finanziaria sta per scoppiare?

L'inflazione sale e pure i titoli a reddito fisso aumentano il prezzo. Questa è una contraddizione che va contro ogni logica di mercato e di teoria finanziaria. Qualcuno dovrebbe interrogare il Governo su questa anomalia su chi compra titoli per miliardi e soprattutto chi lo fa?

Cosa sta accadendo nell'Italia della finanza. Una macroscopica bolla finanziaria sta per scoppiare?

Se date un'occhiatina al corso dei titoli di Stato italiani noterete alcuni elementi sorprendenti. Lo spread tra bund italiani e tedeschi sta migliorando; infatti, il valore dal sabato 22 ottobre, giorno di giuramento del governo Meloni è passato da circa 236  punti base (del 21/10 /22 venerdi) con una lenta ma continua discesa, a circa187 di martedi 6/12.

Una variazione a vantaggio dell'Italia governata dalla Meloni di un buon 20%. Il mercato mondiale dei titoli obbligazionari premia il governo  Meloni e la sua finanziaria.

Se poi guardate l'andamento dei BTP,  troverete un'altra sorpresa. I titoli a reddito fisso italiani, che a rigor di logica dovrebbero essere rifiutati e svenduti quando il tasso di interesse garantito per i prossimi anni è molto più basso  dell'inflazione. Questa la logica dell'Homo Economicus. Ma di  queste anomalie,  mai accadute da secoli, di questi tempi ne abbiamo  già avuto prova. Un breve esempio. Oggi, se guardiamo i siti internet, il miglior BTP rende circa il 4%  scarso (valore netto annuo effettivo). Ciò significa che se io investo 100 euro  guadagnerò sicuri 4€, mentre dopo un anno il valore reale  dei  miei 100 sarà di 90 con una inflazione del 10%. Quindi è matematico che voglio  perdere il 6% annuo. Questo dovrebbe sconsigliare l'acquisto di questi titoli e invitare il risparmiatore a spostarsi su titoli indicizzati all'inflazione, italiana od europea ,che garantiscono un rendimento molto basso,  ma reale. Infatti, tra le ultime emissioni  di titoli della Repubblica Italiana, questi titoli sono stati pienamente comprati. Ma se un titolo prevedibilmente mi  fa perdere, io  dovrei venderlo o perlomeno non comprarlo. 

Invece da due mesi scarsi, da quando la Meloni è andata al Governo, con qualche oscillazione in relazione ad accadimenti congiunturali, i titoli di Stato italiani hanno cominciato una risalita  stranissima. Di fatto  il valore è aumentato, uno per l'altro, di un buon 15% con punte vicino al 20%? Com'è che tutto ad un tratto, con la BCE che annuncia aumenti di tassi  per far rientrare l'inflazione  e tenerla sotto controllo, il mercato (?) corre a comprare  tutti i titoli a reddito fisso italiani? La riposta  in politichese potrebbe essere ovvia, ma  di parte. Sarebbe bene invece che qualcuno la ponesse all'attenzione pubblica e che qualche autorità in materia spieghi questa  anomalia.

Maurizio Zumerle