Lavoro | 25 novembre 2022, 07:00

Lavoro: quali sono le professioni digitali più richieste

Lavoro: quali sono le professioni digitali più richieste

Consultando gli annunci di lavoro, le professioni digitali compaiono sempre più spesso tra quelle per cui la richiesta da parte delle imprese è maggiore. La transizione digitale è attualmente uno dei temi centrali per politica ed economia, e continuerà a essere un importante fattore negli anni a venire. Le aziende hanno quindi una forte necessità di assumere personale in grado di aiutarle a far fronte alle nuove sfide del panorama economico attuale. Per questo si prevede con relativa certezza che i mestieri nel campo dell’ICT continueranno a crescere, offrendo a chi si avvicina a questo settore ottime opportunità di carriera. Cerchiamo allora di capire quali sono le professioni digitali più richieste e quali prospettive offre il futuro.

Web developer

Se consideriamo la quantità di siti web che visitiamo ogni giorno, non sorprende trovare il web developer tra le professioni digitali più richieste. Gli sviluppatori web si occupano proprio di creare e gestire siti e applicazioni web, occupandosi sia dell’interfaccia visibile agli utenti che del lato server che permette ai portali di funzionare correttamente. Rispetto ad altre professioni del settore ICT ha il vantaggio di richiedere una formazione relativamente agile: per lavorare come web developer non è infatti necessaria una laurea. Iscriversi a un corso da programmatore informatico come Aulab Hackademy è un modo per avvicinarsi al mestiere in tempi veloci, apprendendo le competenze di coding necessarie in circa tre mesi. Come per tutte le altre professioni digitali, ci si deve poi impegnare nella formazione continua per restare aggiornati con le novità di un settore dinamico che si evolve velocemente.

E-commerce manager

Il settore delle vendite online, che in Italia stentava a decollare a causa di una spiccata predilezione per gli acquisti nei negozi fisici, ha visto una crescita notevole durante la pandemia. Le nuove abitudini sembrano aver preso piede, e oggi le piattaforme per il commercio online continuano a ottenere risultati positivi. Il numero di aziende interessate a vendere i propri prodotti online è quindi in aumento, e sale di conseguenza la domanda di e-commerce manager sul mercato del lavoro. Le sue mansioni sono variegate e includono l’intera gestione del processo di vendita, dalla creazione di schede per i prodotti alla promozione, fino all’analisi del comportamento dei clienti e molto altro ancora. 

Cloud architect

Con l’adozione più frequente delle modalità di lavoro in remoto, le aziende hanno bisogno di un sistema cloud flessibile, efficiente e sicuro per continuare a operare senza interruzioni. Il cloud architect è quindi diventato rapidamente una delle figure più richieste dalle imprese. Le sue responsabilità includono progettazione, realizzazione e gestione dei sistemi di archiviazione e trasferimento basati sul cloud, attraverso cui il personale può collaborare anche senza trovarsi in ufficio. 

Esperto di cybersecurity

Un altro aspetto cruciale per le aziende che si apprestano a effettuare la transizione digitale è la sicurezza. Per adeguarsi alle norme vigenti in materia di tutela dei dati ed evitare attacchi informatici che possono causare ingenti danni economici e di immagine, le imprese si affidano alle competenze degli esperti di cybersecurity. Il compito di questi professionisti è appunto di assicurare che i sistemi informatici di aziende, organizzazioni e istituzioni siano in sicurezza. Lavorando attivamente per individuare eventuali vulnerabilità e per porvi rimedio al più presto, anticipano le azioni di hacker e cybercriminali per impedire loro di colpire server e database interni. 

Il settore ICT è in evoluzione costante con l’introduzione rapida di tecnologie che cambiano il modo in cui lavoriamo. Molte professioni che fino a pochi anni fa sembravano fantascientifiche sono oggi rilevanti sul mercato del lavoro. Restare al passo con le tendenze può aiutare a dare alla propria carriera futura la direzione più promettente. 

Community Verona Network