Lavoro - 24 novembre 2022, 08:48

Al via JOB&Orienta. Zaia: «Il modello Veneto funziona»

Il presidente del Veneto Luca Zaia ricorda i dati incoraggianti della Bussola di Veneto Lavoro in merito all'occupazione: +18% per l’occupazione giovanile da inizio anno, con 32mila assunzioni.

Al via JOB&Orienta. Zaia: «Il modello Veneto funziona»

«I giovani sono il futuro e, da sempre, in Regione Veneto abbiamo scelto di investire sulle nuove generazioni a partire dalla scuola e l’orientamento, ponte essenziale verso il mondo del lavoro e la vita. Il modello veneto di integrazione tra scuola, formazione e lavoro funziona e lo dimostrano i numeri: i dati della Bussola di Veneto Lavoro di ottobre indicano più 18% l’occupazione giovanile da inizio anno con 32.000 assunzioni». 

Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ricorda che oggi prenderà il via in fiera Verona la 31esima edizione di Job&Orienta, salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, organizzata con il supporto di Regione del Veneto che in questa edizione sarà dedicata a sviluppare il tema “A.A.A. Accogliere, accompagnare, apprendere in un mondo che cambia”.

«Job&Orienta è un appuntamento molto importante, divenuto negli anni luogo di confronto sulle principali tematiche dell’orientamento – sottolinea il Presidente del Veneto -, dove si incontrano e discutono mondo della scuola, della formazione e del lavoro in un’ottica di crescita delle nostre giovani generazioni. Auguro buon lavoro a tutti coloro che contribuiscono al fitto calendario di appuntamenti».

«Il nostro sistema che integra mondo della scuola, formazione professionale e mondo del lavoro è un modello riconosciuto e siamo orgogliosi di quanto stiamo realizzando – spiega ancora Zaia -. Il sistema formativo regionale è uno dei presidi strategici della politica regionale: abbiamo 100 sedi delle nostre Scuole regionali di formazione professionale (ex-CFP), dove ogni giorno oltre 20.000 ragazzi trovano il loro luogo per sviluppare le proprie competenze come cittadini e professionisti, di cui 3.000 nel sistema duale e quasi 1.000 assunti con contratto di apprendistato per la qualifica e il diploma (quello che era di primo livello)».

Altro fiore all’occhiello del sistema veneto è quello degli ITS, istituti tecnici superiori che mettono in collegamento la ricerca di occupazione di qualità dei giovani con le necessità di avere alti profili altamente specializzati del mondo delle imprese venete. Gli ITS saranno al centro degli appuntamenti della giornata di venerdì. 

«Dal nostro sistema ITS Veneto, dal 2014 al 2020 sono usciti 800 diplomati – conclude il Presidente della Regione del Veneto –. Di questi oltre l’88% ha trovato occupazione ad un anno dal diploma, grazie a oltre 280 le imprese e gli enti partner dei progetti formativi e oltre 1.900 le imprese che ospitano tirocini. Questo è un sistema virtuoso sul quale continueremo a investire a beneficio prima di tutto e soprattutto dei nostri giovani».


SU