Enti | 28 ottobre 2022, 11:10

Danese: «Fieracavalli è un moltiplicatore per il business aziendale»

L'amministratore delegato di Veronafiere, Maurizio Danese, ha presentato la 124esima edizione di Fieracavalli, riportando numeri importanti che testimoniano la capillarità della manifestazione a livello internazionale.

Danese: «Fieracavalli è un moltiplicatore per il business aziendale»

Dal 3 al 6 novembre 2022 torna Fieracavalli a Verona, con il suo format originale di quattro giornate. Sono 2.375 i cavalli di 60 razze protagonisti assoluti  della manifestazione, riferimento per il settore equestre con 12 padiglioni da visitare, per un totale di 128mila  metri quadrati, 695 aziende espositrici da 25 paesi e 200 eventi in programma, tra competizioni, spettacoli e  convegni, tutto nel segno della sostenibilità. A presentare la manifestazione, l'amministratore delegato Maurizio Danese.

I grandi buyer internazionali

«La Fieracavalli nasce nel 1898. Oggi abbiamo circa 700 espositori provenienti da ben 25 Paesi ed è una delle vetrine più grandi a livello internazionali per il settore. Abbiamo tre aree commerciali dove espongono i migliori brand nazionali e ogni anno sono visitati da 60mila operatori. Saranno presenti buyer da Germania, Stati Uniti, Regno Unito, Indonesia, Libia, Thailandia, Tunisia, Marocco, Estoria e Lettonia. Sarà quindi un grande lavoro».

Cosa dovrà aspettarsi il pubblico

«Il pubblico specializzato potrà trovare un ventaglio di proposte per tutte le esigenze, da articoli, accessori fino all'abbigliamento, calzature tecniche, alimenti per cavalli e farmaceutica veterinaria. Senza dimenticare la parte allevatoriale: saranno presenti ben 35 associazioni».

Alcuni dati

«Dallo studio di FISE il settore e la filiera hanno un impatto sul PIL di oltre tre milardi di euro, un numero notevole, tra adetti ai lavori ed "equituristi". Le associazioni di categoria hanno inoltre censito più di 400mila esemplari di cavalli in Italia. Fieracavalli agisce da grande moltiplicatore per le aziende che vi partecipano, grazie anche al grande brand di Fieracavalli stessa. Lo dice uno studio che abbiamo commissionato noi stessi a Nomisma, che riporta che Fieracavalli è conosciuta dal 43% degli italiani e circa tre milioni di persone hanno dichiarato di averla visitata almeno una volta nella vita».