Risparmio | 21 settembre 2022, 08:14

Decreto Aiuti TER: un vademecum

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge Aiuti-ter da 14 miliardi, che si sommano ai circa 49,5 miliardi dei precedenti provvedimenti adottati dal Governo Draghi per sostenere famiglie e imprese

Decreto Aiuti TER: un vademecum

In attesa di analizzare il testo in Gazzetta ufficiale, si profilano in queste ore i contorni di un decreto che rifinanzia gran parte dell’impianto dell’Aiuti-bis, introducendo anche nuove misure.

È di tre miliardi la dotazione rivolta alla conferma del bonus anti-inflazione, che viene riproposto in forma di una-tantum da 150 euro per lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati, inclusi gli incapienti, che percepiscono fino a 20mila euro lordi l’anno.

 

L'intervento

 

L’intervento interessa una platea complessiva di circa 20 milioni di persone: 8,3 milioni di pensionati, 7,4 milioni di lavoratori dipendenti, 2,75 milioni di autonomi e un gruppo eterogeneo di 1,6 milioni, inclusi i titolari di ammortizzatori sociali. Quanto ai lavoratori dipendenti, per accedere all’aiuto, verrà preso a riferimento la busta paga di novembre che non dovrà essere superiore a 1.538 euro, vale a dire a 19.994 euro su tredici mensilità. Circa 490 milioni sono utilizzati per prorogare fino al 31 ottobre il taglio di accise sui carburanti, mentre per il mese di novembre sarebbe in preparazione un prossimo decreto ministeriale.

 

La rateizzazione delle bollette 

 

Sono altresì previste nuove garanzie pubbliche e gratuite per la rateizzazione delle bollette di ottobre, novembre e dicembre, a favore di aziende e famiglie, attraverso prestiti assistiti al tasso dei Btp, concordati con il sistema bancario.

 

I fondi per i Centri di assistenza fiscale

Si incrementano di 15 milioni le risorse destinate ai Centri di assistenza fiscale per sostenere il fondamentale lavoro che viene fatto a titolo gratuito nelle dichiarazioni Isee e si riconosce un contributo una tantum, proporzionale al numero di sedi attive, a favore dei Patronati.

 

Gli aiuti alle imprese

 

Sul fronte degli aiuti alle imprese, 9,6 miliardi sono orientati al rinnovo degli sconti fiscali per l’acquisto di gas ed energia elettrica. I crediti di imposta vengono potenziati dal 25 al 40% per le imprese energivore.

Emiliano Galati