Imprese | 08 settembre 2022, 14:27

BVR Banca stanzia 80 borse di studio per giovani meritevoli

La Banca ha stanziato delle importanti risorse per premiare i migliori risultati dei propri soci giovani e dei figli dei propri soci che si sono diplomati alle scuole superiori o che hanno conseguito la laurea, triennale o magistrale, in università italiane.

BVR Banca stanzia 80 borse di studio per giovani meritevoli

BVR Banca ha a cuore i giovani e lancia per il nono anno consecutivo il bando delle “borse di studio” finalizzato a sostenere il merito scolastico e a dare un giusto riconoscimento alle numerose eccellenze del territorio in cui opera. La Banca ha stanziato delle importanti risorse per premiare i migliori risultati dei propri soci giovani e dei figli dei propri soci che si sono diplomati alle scuole superiori o che hanno conseguito la laurea, triennale o magistrale, in università italiane.

«Diamo molto valore allo studio e all’impegno dei ragazzi nel conseguimento degli obiettivi scolastici – spiega il presidente Maurizio Salomoni Rigon – in quanto è proprio partendo dallo studio che si ottiene una adeguata preparazione alla vita e al mondo del lavoro. I giovani rappresentano il futuro delle nostre comunità ed è importante favorire il raggiungimento di certe competenze e valorizzarne i meriti, specie ora che siamo alle soglie del nuovo anno scolastico. Investire sul loro successo significa puntare allo sviluppo ed alla crescita del territorio. Quest’anno – prosegue Salomoni - abbiamo aumentato il valore delle borse di studio prevedendo di erogarne una parte sotto forma di previdenza complementare. Le dinamiche di progressivo invecchiamento della nostra società assieme alla sempre maggiore frammentarietà contributiva del mondo del lavoro portano infatti a pensare che nei prossimi anni la pensione pubblica non sarà più in grado di garantire un adeguato standard di vita per cui risulta opportuno fin da subito pensare di correre ai ripari con gli strumenti più adeguati».

All’atto pratico, per gli studenti che hanno conseguito il diploma di maturità con una valutazione di almeno 85/100 sono previste 30 borse di studio da 300,00 euro, di cui 100,00 erogati sotto forma di previdenza complementare. E ancora 24 borse di studio da 375 euro (di cui 125 destinati alla previdenza complementare) sono previste per gli studenti che hanno conseguito la laurea di primo livello (3 anni) con una votazione di almeno 100/110 che salgono a 750,00 euro (di cui 250,00 destinati alla previdenza complementare) per ulteriori 26 studenti che hanno conseguito la laurea magistrale con i medesimi requisiti di votazione.

Le richieste dovranno essere consegnate presso le filiali di BVR Banca entro l’11 novembre 2022, mentre l’assegnazione delle borse di studio avverrà entro la fine dell’anno.

L’attività di BVR Banca a sostegno dello studio non si esaurisce qui. Consapevoli che con l’avvio dell’anno scolastico molte famiglie si trovano ad affrontare spese importanti per consentire ai propri figli di avere tutto il necessario per riprendere gli studi, viene riproposta per il sesto anno consecutivo l’iniziativa “Scuola Serena” finalizzata a sostenere i genitori in questo periodo economicamente impegnativo. Un finanziamento a tasso zero e senza commissioni accessorie finalizzato al sostenimento delle spese per il materiale scolastico: acquisto di libri, materiale di consumo, strumenti musicali, computer o tablet, spese per le tasse scolastiche, abbonamenti per il trasporto pubblico, vacanze studio all'estero e corsi di lingue straniere.

«Spesso basta davvero  poco - conclude il presidente Maurizio Salomoni Rigon - per dare sostegno ed un segno di vicinanza alle tante famiglie del territorio di nostra competenza. Interventi come questo ci permettono di dimostrare concretamente che siamo una Banca che sa ascoltare le necessità dei clienti e fornire risposte concrete assolvendo appieno il nostro ruolo di banca di Credito Cooperativo».