Green | 23 agosto 2022, 10:04

Parchi veneti: i presidenti si incontrano per progettare insieme un futuro sostenibile

Ha preso avvio la serie di incontri tra i presidenti dei Parchi Naturali Regionali. La prima tavola rotonda ha avuto luogo in Lessinia. Tra gli obiettivi a lungo termine la promozione turistica, la ripresa economica e la sostenibilità

Parchi veneti: i presidenti si incontrano per progettare insieme un futuro sostenibile

Iniziata la serie di incontri tra i presidenti dei parchi regionali: l’obiettivo è confrontarsi e far crescere il territorio in un progetto di rete. Il primo incontro si è tenuto presso il Parco della Lessinia dove, il presidente Giuliano Menegazzi, ha ospitato Arturo Pizzolon (Fiume Sile), Moreno Gasparini (Delta del Po) e Riccardo Masin (Colli Euganei).

Si tratta del primo di una serie di incontri itineranti, che verranno replicati in tutti gli altri parchi entro la primavera del 2023, un’iniziativa appoggiata e condivisa anche dall’assessore regionale Cristiano Corazzari.

Il presidente Menegazzi ha accompagnato i tre colleghi attraverso un tour nella malghe e ha fatto conoscere loro il territorio degli Alti Pascoli della Lessinia. Si tratta di un incontro apripista, in quanto è la prima volta che i presidenti dei parchi regionali iniziano a confrontarsi, a partire dall’adeguamento dei quattro statuti, come previsto dalla Legge Regionale n. 23 del 26 giugno 2018.

«Vogliamo iniziare a creare sinergie, conoscendoci e confrontandoci di persona, portando le nostre diverse esperienze su varie tematiche, con lo scopo di risolvere le problematiche e cercando di sviluppare progetti di ampio spettro per il futuro – hanno esordito i quattro presidenti -. Crediamo fortemente nei nostri territori, solo facendo rete e coordinandosi a livello regionale è possibile raggiungere determinati obiettivi, che sono comuni, ovvero: in primis la salvaguardia dell’ambiente, ma non meno importante la promozione turistica, fondamentale per il rilancio economico dei territori».

«Vogliamo continuare a scambiarci idee, facendo squadra tra i vari parchi che hanno caratteristiche
e peculiarità differenti, ma che allo stesso tempo vivono le medesime problematiche, proprio per
questo ci siamo dati appuntamento a breve per proseguire questo importante percorso di dialogo e
progettualità
», hanno concluso Menegazzi, Pizzolon, Gasparini e Masin.