Economia | 01 luglio 2022, 13:11

Unioncamere Veneto, delegazione a Bruxelles

Rintracciare finanziamenti fino al 2017 e conoscere le prospettive di formazione, business e ricerca. Questi gli obiettivi della due giorni a Bruxelles formata da amministratori, dirigenti e funzionari delle Camere di Commercio venete e dai rappresentanti di Competence Centre SMACT

Unioncamere Veneto, delegazione a Bruxelles

Si è appena concluso nella sede di Unioncamere del Veneto a Bruxelles l’evento formativo sulla Programmazione Europea 2012-2027 organizzato in collaborazione con Venicepromex.

Presente alla due giorni del 29 e 30 giugno una delegazione guidata dal presidente di Unioncamere del Veneto Mario Pozza e formata da amministratori, dirigenti e funzionari delle Camere di Commercio venete e dai rappresentanti di Competence Centre SMACT, Federazione dei Comuni del Camposampierese e altri enti domiciliati.

L’incontro è finalizzato a conoscere i principali strumenti messi a disposizione dal Bilancio UE per il settennato di riferimento. L’agenda affronta alcuni ambiti strategici come la transizione verde e digitale, necessari a comprendere le origini di questa programmazione e il valore aggiunto che rappresenta per noi europei, e alcuni strumenti operativi come le opportunità di finanziamento a favore della formazione, dell’innovazione tecnologica, della cultura, del turismo.

Ogni argomento è stato affrontato da esperti del settore, tra cui funzionari della Commissione Europea e di alcune Agenzie operative, di Unioncamere Europa, della Camera di Commercio Belgo-Italiana e della Rappresentanza Permanente dell’Italia presso l’UE. Inoltre, in chiusura, spazio a testimonianze utili a comprendere meglio le attività in seno alle Istituzioni europee e l’operatività dei programmi.