Risparmio | 21 giugno 2022, 11:17

Agricoltura veneta: grazie ad AVEPA chiusa con successo la campagna aiuti

L'assessore Caner stila il bilancio delle erogazioni alle aziende. Oltre 60 mila domande gestite grazie al nuovo sistema informativo dell'Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura basato su dati geospaziali

Agricoltura veneta: grazie ad AVEPA chiusa con successo la campagna aiuti

È entrato a pieno regime il nuovo sistema informativo di gestione degli aiuti di superficie, basato sui dati geospaziali ed elaborato da AVEPA tra la fine del 2020 e gli inizi del 2021.

Un sistema informativo che quest’anno ha permesso di presentare all’Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura, rigorosamente entro la scadenza prevista del 15 giugno, 62.261 Domande Unificate, comprensive sia delle aziende aderenti al regime ordinario (48.049) sia al regime piccoli agricoltori (14.212).

Su un totale di oltre 62mila domande, per 970 è stata manifestata la richiesta di beneficiare dell’anticipazione statale, come da decreto ministeriale del 25 marzo 2022, fissata nella misura del 70% degli importi risultati ammissibili all’aiuto nell’ambito dei regimi “pagamento di base” e “greening”. Le aziende beneficiarie potranno, quindi, ricevere regolarmente l’anticipazione entro il mese di luglio.

La domanda unificata, che ricomprende anche gli impegni agroambientali, ha permesso a 16.893 aziende venete di richiedere un premio accoppiato alla superficie, legato alle rese fisse per superficie di produzioni agricole selezionate nell’ambito dei regolamenti UE, mentre ammontano a 5.068 le aziende che hanno chiesto almeno un premio accoppiato alla produzione zootecnica, legato invece al numero di capi.

Il funzionamento del nuovo sistema informativo di gestione era già stato testato con la campagna 2021 dando un primo riscontro positivo in termini di rispetto delle scadenze e nella gestione e nella erogazione degli aiuti. Quest’anno, il funzionamento del sistema è stato ulteriormente perfezionato e ha consentito agli agricoltori veneti, per il tramite di AVEPA, di concludere regolarmente la presentazione dei Piani Colturali Grafici e delle relative Domande Unificate, validi per l’attuale campagna 2022, entro le scadenze previste dalla normativa.

Dal 1° gennaio il sistema regionale, conforme agli adempimenti comunitari e nazionali e grazie all’attiva collaborazione del personale dei Centri di Assistenza Agricola, ha raccolto, infatti, complessivamente 70.994 piani colturali grafici, corrispondenti ad una superficie complessiva di 995.986 ettari di cui 794.268 agricoli.

«Questo sistema rappresenta un’ottima premessa per la costruzione del prossimo sistema integrato ottico/informatico a sostegno di tutti i vari tipi di intervento comunitari a supporto del settore primario – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura, Federico Caner -. Nel prossimo triennio sarà determinante poter contare su questo strumento che trova in AVEPA il soggetto giusto per affrontare la programmazione e la gestione degli aiuti comunitari prevista nella prossima PAC 2023-27».