Lifestyle | 14 giugno 2022, 12:05

Verona si prepara a ospitare il Campionato del Mondo di Endurance

Partita la macchina organizzativa in vista dei FEI Endurance World Championship Verona 2022. Cavalli, territorio e sistema turistico-culturale al centro della competizione. Appuntamento a Isola della Scala dal 19 al 23 ottobre

Verona si prepara a ospitare il Campionato del Mondo di Endurance

Riqualificazione e tutela del patrimonio paesaggistico e rurale. Questa la mission dei lavori di preparazione in vista dei FEI Endurance World Championship Verona 2022. Appuntamento a Isola della Scala dal 19 al 23 ottobre. La macchina operativa è partita a pieno regime.

«Questo Mondiale - ha dichiarato Diego Albiero, Event President FEI Endurance Championship Verona 2022 - è il risultato di un rapporto in crescita continua, in termini di condivisione, con le eccellenze produttive del nostro territorio. Non siamo un’entità a sé stante rispetto a Isola della Scala. Siamo una parte del tutto che contribuisce alla valorizzazione del sistema turistico-culturale locale».

 

 

«La sinergia con il comune di Isola della Scala, con l’Ente Fiera del Riso e con le aziende agricole del territorio - prosegue Diego Albiero - si basa, da 3 anni a questa parte, sulla comune passione per i cavalli e per l’ambiente».

Ad agevolare questa piena identificazione del territorio è la disciplina in sé che si svolge su tracciati individuati prevalentemente su percorsi di campagna mantenendo l’ambiente in tutta la sua bellezza originaria e incontaminata.

L’attesa del Campionato del Mondo, che sarà organizzato da Veronafiere, viene così celebrata dal Presidente del CONI Giovanni Malagò: «Dal 19 al 23 ottobre i migliori interpreti della specialità onoreranno il palcoscenico veronese, in prima linea per la promozione del turismo ecosostenibile. Il nostro movimento fa fronte comune per affrontare questa sfida, anche in base alle nuove regole d’ingaggio dettate dal CIO che fanno del tema un pilastro del percorso destinato ad accompagnare lo sport verso il futuro. A nome personale e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, rivolgo il più sincero ringraziamento agli organizzatori, sottolineando l’importanza del gioco di squadra tra Veronafiere, il Comune, l’Ente Fiera di Isola della Scala e Garda Endurance, per la perfetta riuscita della manifestazione».