Economia | 24 maggio 2022, 11:44

Banca d'Italia e CNA lanciano un corso di educazione finanziaria per giovani imprenditori

Educazione finanziaria per under 35 veneti grazie al nuovo progetto formativo interamente gratuito. Il percorso "Scelte finanziarie e rapporti con le banche", prevede 4 moduli online con quiz e test, a cui seguiranno follow up in presenza sul territorio

Banca d'Italia e CNA lanciano un corso di educazione finanziaria per giovani imprenditori

Per i giovani artigiani e imprenditori veneti l’alta finanza fa scuola in modo semplice grazie a CNA e Banca d’Italia. È al via infatti un nuovo progetto formativo interamente gratuito che punta a fornire tutti gli strumenti con cui pianificare al meglio le strategie economico-finanziarie della propria attività, in particolare per facilitare l’accesso al credito e il dialogo con il sistema bancario.

«È proprio chi si affaccia all’impresa per la prima volta infatti – spiega Diego Stimoli, presidente Giovani Imprenditori CNA Veneto – ad aver più bisogno di strumenti per guardare ai propri risultati con un occhio che vada oltre il solo fatturato. La diffusione di una buona cultura finanziaria è elemento indispensabile in un progetto d’azienda che pensa in grande per emergere in un mercato sempre più selettivo. E non a caso questo è uno dei punti chiave che abbiamo inserito nel nostro piano di sviluppo Jumpstart23, il cui obiettivo è proprio quello di coltivare una nuova generazione di talenti capaci di coniugare l’artigianalità all’approccio manageriale che serve per trasformare le idee in successi duraturi».

Il percorso, dal titolo Scelte finanziarie e rapporti con le banche, prevede 4 moduli online con videopillole, quiz e test di apprendimento, a cui seguiranno dei follow up in presenza sul territorio, coordinati dai professionisti dell’area Credito dell’associazione e dai consulenti di Sviluppo Artigiano, il maggiore consorzio fidi del Veneto ed emanazione proprio di CNA. L’iniziativa si inserisce nell’agenda del progetto L’economia per tutti, promosso dalla Banca d’Italia per la diffusione della cultura finanziaria. Tra gli argomenti dei moduli le conoscenze di base per la gestione e il controllo dell’impresa e per la pianificazione della liquidità aziendale e degli investimenti.

Saranno trattati temi quali contabilità e bilancio, gli equilibri aziendali e i principali indicatori della gestione, il finanziamento del capitale fisso e circolante, la valutazione finanziaria degli investimenti e la redazione del business plan, con focus particolari sulla Centrale Rischi e sulle azioni da intraprendere per gestire eventuali crisi aziendali. Una proposta aperta a tutti ma che CNA ha scelto di indirizzare in modo preferenziale ad aspiranti e giovani imprenditori.

«Sono argomenti di altissimo profilo – osserva Alessandro Leone, direttore generale CNA Veneto Ovest - ma spiegati in modo semplice per essere chiari e comprensibili da tutti. Con questa proposta Banca d’Italia conferma implicitamente il messaggio che come CNA stiamo portando avanti da tempo: per l’impresa locale è sempre più il momento di imparare non solo a comunicare, ma proprio a pensare nella stessa lingua delle grandi aziende, perché questa è l’unica strada per aprirsi a nuove opportunità di mercato pur senza perdere la propria vocazione artigianale».

Le lezioni sono già disponibili sulla piattaforma CNA Formerete. Per avere accesso ai materiali è richiesta la registrazione attraverso il sito cnavenetovest.it.