Imprese | 13 maggio 2022

Cassa Rurale Vallagarina, Maurizio Maffei è il nuovo presidente

Commercialista roveretano, già sindaco effettivo in molte realtà cooperative, Maffei è stato nominato nel corso dell'ultima assemblea dei socie dello scorso 6 maggio che ha approvato anche il bilancio: utile di 3.7 milioni e indice di solidità al 20.88%.

Cassa Rurale Vallagarina, Maurizio Maffei è il nuovo presidente

Si è tenuta il 6 maggio scorso a porte chiuse, ma con un’ottima partecipazione, l’Assemblea dei Soci della Cassa Rurale Vallagarina, con sede ad Ala (Tn) e 8 filiali attive in provincia di Verona (Rivalta Veronese, Caprino Veronese, Sant’Anna d’Alfaedo, Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese e Roverè Veronese, Verona centro e San Pietro in Cariano), cui si aggiungerà a breve uno sportello nel comune di Grezzana.

Gli associati dell’Istituto cooperativo sono stati chiamati ad esprimersi “a distanza” sui diversi punti all’ordine del giorno, in primis il bilancio 2021, chiuso con un utile di 3,7 milioni di Euro; di questi, 500.000 Euro saranno destinati al sostegno delle attività delle associazioni e degli enti locali, e quindi – di riflesso – alle comunità di riferimento. A fine 2021 il patrimonio si attesta a 82 milioni di Euro e l’indice di solidità raggiunge il lusinghiero traguardo del 20,88%, circa il doppio del minimo richiesto per legge.

Gli associati hanno inoltre confermato la composizione del Consiglio d’Amministrazione rieleggendo tra i consiglieri Simone Lucchini, di Caprino Veronese, e scelto quale nuovo presidente Maurizio Maffei, commercialista roveretano, già sindaco effettivo in molte realtà cooperative tra cui la Cassa Rurale Vallagarina. Confermati anche la Presidente del Collegio Sindacale Barbara Lorenzi, di Rivoli Veronese, e il sindaco supplente Renato Canteri, di Bosco Chiesanuova. Veronese, della Lessinia, anche il vicepresidente Carmelo Melotti, in carica da giugno dello scorso anno.

Rilevante la partecipazione dei Soci: oltre 2.300 (il 29%, 1.000 in più rispetto alla scorsa edizione), di cui 670 veronesi (il 29% dei votanti), hanno preso parte all’appuntamento assembleare conferendo delega al rappresentante designato (la Federazione Trentina della Cooperazione). Un’adesione importante e non scontata, che conferma l’interesse dei Soci alla vita della cooperativa.

«Il positivo risultato del bilancio 2021 – sottolinea il direttore Giuliano Deimichei - conferma la bontà delle scelte strategiche messe a punto negli ultimi anni dal Consiglio d’Amministrazione ed è anche frutto del significativo sostegno avuto dal Gruppo Cassa Centrale Banca, in un anno ancora segnato dalla pandemia e dalle incertezze per le realtà economiche locali»

«Inizio il mio mandato con grande soddisfazione per l’importante adesione al voto da parte dei Soci e, insieme, per la scelta di dar continuità alla gestione della Cassa Rurale – commenta il neopresidente Maurizio Maffei. Sono pronto a dare del mio meglio nel nuovo incarico, per proseguire nel solco tracciato in oltre 120 anni di storia a sostegno delle comunità trentine e veronesi di riferimento grazie prodotti e servizi dedicati ad imprese, famiglie, giovani e associazioni locali».