Associazioni - 11 maggio 2022, 10:45

Giovani di Confagricoltura, Ferrarese confermato presidente

30 anni, impegnato nell’azienda vitivinicola di famiglia in Valpolicella, Villa Spinosa, Ferrarese è riconfermato presidente. Lo affianca Gianluca Guerra come vicepresidente. Durante l'assemblea elettiva discussi temi centrali della nuova stagione: emergenza idrica e carenza di manodopera.

Giovani di Confagricoltura, Ferrarese confermato presidente

Conferma per Piergiovanni Ferrarese alla presidenza di Anga Verona, l’associazione provinciale dei giovani di Confagricoltura.

30 anni, impegnato nell’azienda vitivinicola di famiglia in Valpolicella, Villa Spinosa, dove si occupa di commerciale e marketing, sarà  affiancato dal vicepresidente Gianluca Guerra, produttore e trasformatore di basilico a Gazzo Veronese.

Ferrarese ha ottenuto il rinnovo del mandato all’unanimità nell’assemblea elettiva che si è svolta nella cantina Villa Medici a Sommacampagna, della famiglia di viticoltori Caprara.

«Ringrazio per la fiducia che mi è stata nuovamente riposta – sottolinea Ferrarese -. È per me un grande onore rappresentare per altri tre anni giovani che hanno nel dna l’innovazione e che sono impegnati nelle attività più svariate diverse attività. La nuova generazione dell’agricoltura veronese è presente, infatti, in tutti i settori: dalla viticoltura alla zootecnia da latte e da carne, dalla frutticoltura alle orticole, dai seminativi alle colture specializzate come il basilico, lo zafferano e i piccoli frutti. L’associazionismo è fondamentale per mettere in rete queste realtà  imprenditoriali, che possono quotidianamente confrontarsi e crescere grazie alla formazione, che continuerà in collaborazione con Confagricoltura Verona, e alle visite nelle aziende. Dopo due anni di pandemia ci auguriamo di poter riprendere i viaggi all’estero, che consentono di scoprire contesti nuovi e stimolanti».

All’assemblea era presente il  consigliere regionale Filippo Rigo, membro della commissione Agricoltura della Regione Veneto, con il quale sono state affrontate tematiche come l’emergenza idrica, la riforma della Pac (Politica agricola comune) e la difficoltà contingente, legata al conflitto in Ucraina, di reperire materie prime nei vari settori. Altra problematica che torna a farsi sentire, con il via alle raccolte della frutta, è quella della carenza di manodopera, che in tempi brevi sarà oggetto di un approfondimento per individuare soluzioni concrete per il futuro.

Ferrarese, nonostante i suoi 30 anni, vanta già un’esperienza di spessore in ambito sindacale, dove ha già ricoperto ruoli di rilievo. È stato per tre anni nella giunta nazionale dei giovani di Confagricoltura e per due e mezzo delegato del Ceja (il Consiglio dei giovani imprenditori agricoli europei) per il settore lattiero-caseario. Da tre anni è presidente dei giovani di Confagricoltura Veneto.

SU