Lifestyle | 08 aprile 2022

Enoturismo: Verona è pronta per la primavera

Primavera come rinascita, come ripartenza del comparto turistico e vitivinicolo attraverso diverse iniziative a partire da questi mesi fino a tutta l'estate. Unica la possibilità di conoscere la città attraverso le sfumature del vino.

Enoturismo: Verona è pronta per la primavera

Scoprire il valore del territorio attraverso il vino è un’esperienza sensoriale che alimenta un ciclo professionale di conoscenze, di valorizzazione delle radici che unisce passato e futuro.

L’enoturismo è uno dei cardini del comparto turistico scaligero che, in questi anni di crisi sanitaria, è stato totalmente congelato. Dopo due anni di stop sta ripartendo silenziosamente complice anche la rinascita primaverile che ha portato anche una moderazione delle restrizioni.

Rispolverata, seppur con parsimonia, la voglia di viaggiare, di scoprire luoghi, tradizioni, di conoscere i prodotti attraverso il contatto diretto con le aziende e le famiglie che con le loro produzioni. L’impregno, la fatica del lavoro e lo spirito di accoglienza contribuiscono alla valorizzazione del prodotto e forniscono a un semplice bicchiere di vino una vera e propria identità.

Il viaggio esperienziale alla scoperta della Verona da gustare è promosso dal Movimento del Turismo del Vino: l’Associazione nazionale è nata nel 1993 con l’obiettivo di unire territori, persone e prodotti.

Presente anche alla 54esima edizione del Vinitaly dove, oltre a proporre itinerari Made in Verona, sigla il protocollo con Città del Vino per la kermess estiva dedicata alle degustazioni. Dal 29 luglio al 15 agosto 2022 prenderà avvio la nuova edizione di Calici di Stelle: arte, letteratura, filosofia e spettacolo uniti dal vino in una grande manifestazione che tocca diverse regioni. Non poteva mancare il Veneto.

Altra iniziativa che inaugura la primavera del vino è Vigneti Aperti, manifestazione nata lo scorso anno in piena pandemia ma che ha subito riscosso grande successo. Concede la rara opportunità di esplorare i vigneti delle maggiori aziende del territorio conoscendone piante, frutti e segreti di produzione.

Esperienze immersive a contatto con la natura, le radici del territorio attraverso sapori unici. Un viaggio del palato che è anche tradizione. Una riscoperta dell’enoturismo che, a piccoli passi, sta tornando a essere protagonista. Verona è pronta per la primavera, per la rinascita.

Erika Funari