Associazioni | 06 aprile 2022

Confartigianato Verona: attivi 5 percorsi formativi gratuiti per il titolo di artigiano

Il riconoscimento di "Maestro artigiano" è già stato assegnato a 14 veronesi. L'Associazione di categoria scaligera offre un percorso di perfezionamento di competenze e requisiti per poter accedere al titolo

Confartigianato Verona: attivi 5 percorsi formativi gratuiti per il titolo di artigiano

Sono già 14 gli artigiani veronesi, 139 in tutto il Veneto, che hanno ottenuto il riconoscimento del Titolo di Maestro Artigiano, il riconoscimento istituito dalla legge regionale 34 del 2018. E oggi c’è anche un percorso formativo di perfezionamento delle competenze e dei requisiti, per poter accedere al titolo.

«Il maestro artigiano – così recita il provvedimento – è colui che, disponendo di un’adeguata esperienza professionale, possiede le conoscenze e le abilità imprenditoriali, pedagogico-formative, teoriche e pratiche necessarie a svolgere compiti di responsabilità in un’impresa, oppure a gestirla autonomamente, e un’elevata attitudine alla trasmissione delle competenze».

Ci sono due strade per diventare Maestri Artigiani: tramite la presentazione della candidatura alla Commissione Regionale nel caso si abbiano tutti i requisiti, oppure frequentando un corso di alta formazione di 100 ore.

«Grazie ad un finanziamento della Regione – spiega Valeria Bosco, Direttore di Confartigianato Verona – la nostra federazione regionale può proporre cinque percorsi formativi gratuiti nelle varie province del Veneto, finalizzati a migliorare le competenze nella gestione dell’impresa artigiana, nella gestione dei collaboratori e nella trasmissione dei propri saperi. I corsi, che in provincia di Verona verranno organizzati dalla nostra UPA Servizi, sulla base di tre weekend residenziali, dove ci sarà modo di confrontarsi con professionisti ed esperti su come valorizzare e fare crescere la propria impresa artigiana, con metodologie innovative e coinvolgenti. Ogni aspirante Maestro Artigiano avrà inoltre la possibilità di completare il percorso con dei moduli di approfondimento in funzione dei suoi interessi e delle sue necessità, all’interno di un catalogo formativo dedicato».

I moduli si svolgeranno sia in presenza sia a distanza, per favorire la partecipazione e per venire incontro alle esigenze di lavoro dei partecipanti.

«C’è inoltre un’interessante opportunità – continua Bosco – specifica per chi ha già ottenuto il titolo di Maestro Artigiano, potendo offrire la possibilità di ospitare tirocini gratuitamente grazie alla borsa di studio pagata dal finanziamento regionale. Tutte queste attività legate al titolo di Maestro Artigiano, dalla presentazione della domanda di candidatura all’iscrizione al corso di formazione, fino alla volontà di ospitare in azienda giovani tirocinanti, vengono gestite da Confartigianato Imprese Verona ed UPA Servizi, Ente di formazione riconosciuto della Regione del Veneto. Per questo invitiamo gli imprenditori artigiani interessati a contattarci, anche per essere aggiornati non appena si avranno i dettagli dei percorsi formativi».

«Il concetto di Maestro Artigiano – conclude il presidente di Confartigianato Imprese Verona, Roberto Iraci Sareri – è sempre stato inscindibilmente legato a quello di relazione; una relazione che si sviluppava all’interno di una bottega e che si basava sulla trasmissione delle competenze e dei mestieri. Un modello che oggi conosce una nuova attualità: nella bottega artigiana, così come nei laboratori delle imprese più innovative, la differenza la possono fare solo le persone, le competenze e le relazioni».