Associazioni | 31 marzo 2022, 10:11

Federsolidarietà Verona oggi rinnova le cariche

Dopo otto anni di presidenza del settore di Verona e due mandati, Erica Dal Degan lascia la carica da Presidente di Federsolidarietà. Oggi il rinnovo delle cariche.

Erica Dal Degan

Erica Dal Degan

Si svolgerà oggi, dalle ore 14.45, presso la Barchessa di Villa Buri, in via Bernini-Buri 99 - 37132 Verona, l’Assemblea provinciale di Federsolidarietà – Confcooperative Verona che vedrà il rinnovo delle cariche associative.

Federsolidarietà Verona è l’organo provinciale di assistenza, tutela e rappresentanza della Cooperazione Sociale sul territorio veronese ed esprime la propria azione per conto della Confederazione delle Cooperative Italiane (Confcooperative).

Confcooperative Federsolidarietà Verona associa un numero di Cooperative pari a 112, delle quali 61 di tipo A, 18 di tipo B, 1 Consorzio e 25 a scopo plurimo, per un totale di 4671 soci lavoratori e 1196 lavoratori non soci. E circa 170 milioni di fatturato. 

Dopo otto anni di presidenza del settore di Verona e due mandati, Erica Dal Degan lascia la carica da Presidente. 

CLICCA SULL'IMMAGINE PER GUARDARE L'INTERVISTA

«Alla fine dei miei otto anni da Presidente, iniziata proprio il 31 luglio 2014, quando non sapevo bene cosa volesse dire fare rappresentanza, cosa volesse dire fare la presidente di una realtà come Federsolidarietà, posso dire con orgoglio abbiamo reso i valori della cooperazione sociale protagonisti a Verona e nel Veneto»

«Se i primi quattro anni erano stati intensi e complessi, gli ultimi quattro li definirei avventurosi, creativi, pieni di ostacoli ed arricchenti da tanti punti di vista. Il lavoro di rappresentanza si è completamente stravolto. – prosegue Dal Degan - La pandemia e la guerra in Europa hanno e stanno tuttora accentuando le fragilità sociali ed economiche, colpendo fasce di popolazione già in difficoltà quali giovani, famiglie e anziani, rendendo più vulnerabili ampi settori della popolazione e creando nuove classi di povertà».

«Rispetto a tali cambiamenti di sistema che comportano inevitabilmente nuove domande e nuovi bisogni, lo diciamo da tempo, l’azione del pubblico da sola non può bastare. -  conclude la presidente uscente - Negli anni abbiamo assunto come federazione un ruolo importante, promosso tavoli, iniziative, confronto con tutte le istituzioni politiche Veronesi. Ora sono le istituzioni ad aver riconosciuto e capito il valore e l’importanza del nostro sapere, delle nostre competenze, del nostro spirito di fare squadra e della nostra grande capacità di essere partner nella risoluzione dei problemi che ogni giorno ci si trova ad affrontare. Tutto questo è di fondamentale importanza in ottica PNRR  e ne parleremo domani in assemblea affrontando il tema delle nuove e gravi povertà come focus della mia ultima assemblea».