Enti | 16 marzo 2022

Riparte domani Vicenzaoro, la fiera più preziosa del Veneto

Appuntamento da domani a lunedì 21 con il salone internazionale del gioiello. Oltre mille brand espositori e 27 nazioni. Attiva anche la piattaforma The Jewellery Golden Cloud per le occasioni di business da remoto.

Riparte domani Vicenzaoro, la fiera più preziosa del Veneto

Da domani a lunedì 21 marzo torna, in fiera a Vicenza, Vicenzaoro 2022 - The Jewellery Boutique Show, il salone internazionale del gioiello organizzato da IEG - Italian Exhibition Group

In contemporanea T.Gold, il salone internazionale per i macchinari e le tecnologie avanzate per la progettazione e realizzazione del gioiello e VO’Clock Privé, il nuovo salotto dell’orologeria contemporanea, occasione di incontro tra 24 brand eccellenti dell’orologeria, gli operatori e gli appassionati del settore.

Vicenzaoro vede la presenza di oltre 1000 brand espositori da 27 nazioni, con il ritorno di aziende da Paesi quali Hong Kong, Thailandia, India che stanno allentando le restrizioni alla mobilità. Oltre 140 i brand espositori di T.Gold provenienti da 15 nazioni. Attesi inoltre più di 300 buyer da oltre 50 Paesi, in particolare da USA (17%), UAE (7%), Israele (5%), poi Arabia Saudita ed Egitto. Attiva anche la piattaforma The Jewellery Golden Cloud per fissare gli incontri d’affari in fiera e per le occasioni di business da remoto.

Alla cerimonia inaugurale della manifestazione, prevista domani alle ore 11:30, prendono parte il presidente di IEG Lorenzo Cagnoni, il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, lo scultore Lorenzo Quinn, la vicepresidente della Provincia di Vicenza Cristina Franco, la presidente Federorafi Claudia Piaserico, l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Veneto Roberto Marcato, il presidente di Agenzia ICE Carlo Maria Ferro, e il saluto dell’amministratore delegato di IEG, Corrado Peraboni.

Torna dunque l’appuntamento più atteso dal settore per un’edizione “All at Once”, come recita il claim di questa edizione che unisce in un’unica sede, e in piena sicurezza grazie al protocollo #SAFEBUSINESS by IEG e l’accreditamento GBAC STAR™ del quartiere fieristico, il meglio della produzione Made in Italy, le anteprime di collezione e le eccellenze dei più autorevoli gioiellieri mondiali tra cui Roberto CoinDamiani GroupFopeAnnamaria CammilliCrivelli, Leo Pizzo, Fabergé, Alessio Boschi, Schreiner, Yoko London, Akillis.

Un settore che conferma un trend di ripresa. Secondo le stime elaborate dal Centro Studi di Confindustria Moda per FEDERORAFI, infatti, il 2021 chiude con una crescita di oltre il +54% sul 2020 (+11,9% rispetto al 2019), stimando un giro di affari di quasi 8,8 miliardi di euro, con attese positive anche per il 2022.

Vicenzaoro vede la presenza coesa delle istituzioni e delle associazioni di categoria: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Agenzia ICEConfindustria Federorafi, Confartigianato Orafi, Confcommercio Federpreziosi, CNA Orafi, Confimi Industria Categoria Orafa ed Argentiera, Assocoral, AFEMO - Associazione Fabbricanti Esportatori Macchinari per Oreficeria e, a livello internazionale CIBJO – Confederazione Mondiale della Gioielleria.

La manifestazione sarà un momento importante di dibattito e confronto sui temi strategici: formazione, sostenibilità, tendenze e innovazione, con un palinsesto che coinvolge l’intera community, protagonisti, opinion leader e ospiti di eccezione.

IEG, con Vicenzaoro intende rafforzare il proprio ruolo a sostegno della formazione, da un lato promuovendo le iniziative di associazioni di categoria, istituti tecnici (Vicenzaoro ospita l’Assemblea RETE TAM) e Università, dall’altro valorizzando l’attrattività del settore. Ne è esempio il progetto Inspiration Boards promosso dall’influencer Laura Inghirami, Imprenditrice & Founder Donna Jewel, che porta in fiera le nuove generazioni e in particolare gli studenti dello IED, Istituto Europeo di Design di Torino del II anno del corso universitario di Design della Moda, indirizzo Design del Gioiello. La formazione continua con AssogemmeFondazione Mani Intelligenti, il programma di Gem Talk e i Digital Talk.

A esplorare i temi della sostenibilità in particolare i seminari organizzati da CIBJO, che a Vicenzaoro tiene anche la sua assemblea generale, e Assocoral. Tendenza ormai consolidata nel mondo del gioiello è la circular economy, cui è dedicato anche l’incontro di Trendvision Jewellery + Forecasting, il primo Osservatorio indipendente di Italian Exhibition Group (IEG) specializzato nel forecasting del gioiello. Trend e sentiment del mercato saranno presentati dal Club degli Orafi con Intesa Sanpaolo.

A T.GOLD uno spaccato sull’innovazione e le tecnologie con il Jewellery Technology Forum e una nuova edizione del progetto Startup & Carats, organizzato con il supporto di Agenzia ICE per dare visibilità a giovani realtà imprenditoriali favorendo nuove possibilità di relazione e di business.

Per l’orologeria i corsi di VO’Clock Privé, aperti al grande pubblico nelle giornate di sabato e domenica e organizzati dall’istituzione ginevrina FHH - Fondation de la Haute Horlogeriee dalla scuola di orologeria CAPAC di Milano.