Economia | 15 marzo 2022, 09:03

Veneto in vetta: è la prima regione italiana per export vino

Secondo le analisi dell'osservatorio Qualitativa Wine su dati Istat, l’export vitivinicolo Veneto è in testa nel 2021 raggiungendo i 2,5 miliardi di euro. Arrivano i complimenti di Zaia: «Un settore fatto di combattenti, l'imprenditoria è rinata da un momento difficile. Superare le avversità è nel DNA dei veneti»

Veneto in vetta: è la prima regione italiana per export vino

L'Osservatorio Qualitativa Wine attesta un'ottima resa del comparto vitivinicolo Veneto. E' in cima alla classifica nazionale come la maggior regione italiana nell'export di vino.

Arrivano i complimenti del presidente Luca Zaia: «Le conseguenze della pandemia sono state sicuramente pesanti, ma questi dati dicono che il nostro settore vitivinicolo è fatto di combattenti che hanno sfidato il grave momento per l’imprenditoria, assicurandosi anche risultati che sono importanti segnali di ripresa. Il Veneto è in testa alle regioni italiane per l’export vinicolo con una sensibile crescita; è un segno di passione per il lavoro ma anche un riconoscimento di capacità nelle difficoltà, caratteristiche che sono nel DNA dei veneti e che saranno preziose anche nell’affrontare le ripercussioni dell’attuale situazione internazionale».

Le elaborazioni dell’Osservatorio Qualivita Wine sono effettuate su dati Istat. L’export del settore vitivinicolo Veneto è in testa nel 2021 raggiungendo i 2,5 miliardi di euro pari a +11,1%.

«Per comprendere il valore del vino nell’economia del Veneto basta pensare che da solo rappresenta circa un terzo circa dell’export agroalimentare veneto - commenta Zaia -. Siamo parlando di una delle grandi eccellenze della nostra regione. Un’eccellenza frutto di un lavoro importante e molto spesso eroico che con orgoglio vediamo apprezzata dal mondo».