Lavoro | 11 febbraio 2022, 08:52

Il Gruppo Banca Asti continua a crescere: nuove assunzioni in Veneto e Lombardia

Aperte le candidature per lavorare presso Banca di Asti nelle filiali venete e lombarde. Richieste agli aspiranti bancari dinamicità e capacità di collaborare in team. Ecco scadenze e modalità per l'invio della domanda.

Il Gruppo Banca Asti continua a crescere: nuove assunzioni in Veneto e Lombardia

Dopo la selezione di personale della scorsa estate e la recente assunzione di 23 giovani, tra fine 2021 e inizio 2022, altri 240 candidati sono stati convocati il prossimo 15 febbraio presso il Polo Universitario di Asti Uni-Astiss per continuare la fase selettiva.

Proprio in questi giorni è in corso una nuova ricerca di candidati da inserire nelle filiali in Lombardia e in Veneto. Dal 16 febbraio gli aspiranti bancari potranno accedere all’apposita sezione su www.bancadiasti.it e presentare la propria candidatura. Il processo di selezione si svolgerà alla fine del mese di marzo e gli inserimenti saranno formalizzati nei mesi a seguire.

Dinamicità, motivazione, voglia di crescere, propensione al lavoro di squadra e al problem solving: sono queste alcune delle caratteristiche ideali che i giovani diplomati o laureati devono avere.

 

Cosa si può aspettare il futuro dipendente Banca di Asti?

In primo luogo la concreta consapevolezza di entrare a far parte di una struttura solida e sicura, di un’azienda che sceglie di credere negli stessi valori che da sempre la caratterizzano. Un’azienda che decide di creare nuovi posti di lavoro, di investire nelle persone per continuare a crescere e confermarsi come punto di riferimento per le famiglie e le imprese di sempre più territori.

Sono 1.650 le persone che lavorano in Banca di Asti, oltre 400 assunte negli ultimi 7 anni; altre si aggiungeranno nel corso del 2022: parliamo di numeri importanti che dimostrano quanto Banca di Asti voglia investire in nuovi talenti per guardare al futuro con il giusto equilibrio tra innovazione e relazione.