Imprese | 17 gennaio 2022

Unaforesta chiude il fatturato 2021 a +300% e si regala una nuova sede

Unaforesta, studio di consulenza che si occupa di sviluppo digital nel settore fashion, sportswear e beauty, chiude il 2021 con un fatturato in crescita del 300%. Dal centro storico di Verona, inoltre, l'azienda si sposterà in un open space in via Antonio Meucci, tra la fiera e il casello autostradale di Verona Sud.

Il team di Unaforesta

Il team di Unaforesta

Unaforesta conclude il 2021 con un’importante crescita di fatturato, +300% sul 2020, anno che aveva già visto raddoppiare il fatturato sull’anno precedente. Una crescita costante dal 2018, anno di fondazione, che ha portato la società a bruciare le tappe del piano di crescita, che collocava questo obiettivo nell’anno 2022. Un risultato oltre le stime che ha permesso alla società di anticipare alcuni piani di sviluppo, come il cambio sede e l’investimento in nuovi rami d’azienda. 

La nuova sede è stata il principale progetto interno della seconda parte dell’anno, che ha portato allo spostamento dallo spazio in centro storico a Verona, al nuovissimo loft di oltre 400 mq in Via Antonio Meucci tra la fiera e il casello autostradale di Verona Sud. Un open space che sarà la casa di Unaforesta, di Studio Fantastico (agenzia creativa acquisita nel corso del 2020) e dei nuovi progetti a cui l’azienda sta lavorando.

Il commento di Michea Caldeira, partner e Business Developer di Unaforesta

 

«La scelta di lasciare il centro storico a cui siamo legati è data dalla volontà di rendere gli spazi di Unaforesta più fruibili per i nostri team e i nostri clienti. 

La progettazione degli interni ha avuto come obiettivo quello di incentivare al massimo i momenti di confronto e scambio di idee tra chi vive ogni giorno lo spazio, in ottica di coltivare al massimo le potenzialità delle risorse, mantenendo allo stesso tempo la possibilità di avere momenti di lavoro e riflessione individuali. Da un punto di vista estetico il progetto è stato sviluppato partendo dalla luminosità che caratterizza lo spazio, con uno studio di materiali per gli arredi che valorizza questa peculiarità dell’ambiente che ci ha colpito dalla prima visita». 

Il 2021 si conclude inoltre con uno sviluppo sostanziale del pacchetto clienti, tra i quali Just Play, Lirecento, Byblos, Specialized, LaSportiva, New Era e Karhu. Su questi e molti altri progetti lavora oggi un team di 14 professionisti e una rete che si estende ad oltre 30 collaboratori. 

Anche il 2022 sarà caratterizzato da diversi inserimenti di personale sin dai primi mesi dell’anno, in primis l’entrata come PM di Simone Recaldin, volti a sostenere la crescita di fatturato prevista per l’esercizio.