Economia - 09 gennaio 2022, 16:32

PNRR, in Veneto arrivano quasi 900 milioni per le infrastrutture

Secondo quando riporta l'Ansa, sarebbe pari a 877 milioni di euro il contributo che arriverà nella nostra regione grazie al Piano nazionale di ripresa e resilienza. Domani a Padova la prima tappa di "Italia domani", per illustrare queste opportunità.

PNRR, in Veneto arrivano quasi 900 milioni per le infrastrutture

Sono 877 milioni di euro le risorse che il Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza) mette a disposizione del Veneto per le infrastrutture e la mobilità sostenibile. A riportarlo è l'Ansa che sottolinea come tra queste, ben 238 milioni sono riservati a interventi sul trasporto rapido di massa, e 116 al programma innovativo per la qualità dell'abitare.

Un flusso enorme di denaro che aiuterà a far cambiare volto e a far ripartire la regione, dopo i danni economici e le difficoltà della pandemia.

Di questo si parlerà lunedì 10 gennaio a Padova, al Teatro Verdi (ore 16), nella prima tappa del 2022 di 'Italia domani', il ciclo di incontri promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per illustrare nei territori le opportunità offerte dal Pnrr.

Fra gli interventi, sono attesi quelli del ministro per gli affari regionali, Maria Stella Gelmini, di Francesco Giavazzi, consigliere economico di Palazzo Chigi, del sindaco di Padova, Sergio Giordani.

Tra le altre misure importanti, 99,7 mln andranno al Veneto per la riqualificazione dell'edilizia residenziale pubblica (risorse del piano complementare al Pnrr), 93,9 mln alle Infrastrutture idriche primarie, e 230,4 mln ai porti (da Piano complementare e risorse nazionali) A Padova, in particolare, i fondi del Piano e del Fondo complementare verranno utilizzati per progetti quali il completamento del sistema tramviario cittadino "Smart", la progettazione della nuova stazione ferroviaria per l'Alta Velocità e la riqualificazione del quartiere Arcella.

SU