Green | 09 gennaio 2022

Ri-Alberto, raccolti quasi 6 quintali di vecchi alberi di Natale

Anche quest'anno l'iniziativa portata avanti da Amia e da Garden Floridea ha permesso di smaltire correttamente diversi materiali, soprattutto plastica, e di promuovere nuovi alberi sostenibili e sicuri.

Ri-Alberto, raccolti quasi 6 quintali di vecchi alberi di Natale

Hanno brillato, in questi giorni di festa, gli alberi di Natale nelle case della nostra città. E hanno luccicato ancora di più quando erano sostenibili e sicuri perché rispettosi di tutte le normative ambientali. Sono questi gli obiettivi di Ri-Albero, il progetto di Garden Floridea e AMIA nato per raccogliere, smaltire e riciclare i vecchi alberi di Natale, favorendo l’acquisto di alberi, naturali o sintetici dotati di ogni certificazione ambientale e di sicurezza.

 

Il progetto si è concluso la settimana prima di Natale e i risultati sono stati, come gli anni precedenti, molto positivi. Nell’apposito contenitore, posizionato da Amia all’entrata di Garden Floridea, i veronesi hanno consegnato complessivamente quasi 6 quintali di materiali, soprattutto plastica, di cui sono composti i loro vecchi alberi. AMIA li ha raccolti e smaltiti correttamente.

 

«I risultati della terza edizione di Ri-Albero – sottolinea Maurizio Piacenza, titolare di Garden Floridea – sono assolutamente positivi. I cittadini hanno consegnato e, grazie ad AMIA, avviato al riciclo quasi 6 quintali di plastica, che si sommano ai circa 1500 kg raccolti nelle edizioni precedenti del progetto. In questo modo, abbiamo contribuito alla tutela ambientale e a una maggiore sicurezza domestica. Talvolta, infatti, i vecchi alberi di Natale sono causa di pericolosi incidenti domestici. In ottica premiante per chi ha partecipato all’iniziativa, avevamo previsto uno sconto del 20% sugli alberi di ultima generazione. Siamo soddisfatti perché oltre un centinaio di persone ha approfittato di questa occasione per acquistare nuovi alberi sintetici che rispettano tutte le certificazione di sicurezza. Nel caso abbiano acquistato un albero naturale, siamo a disposizione dei clienti per seguirli e dare consigli su come ripiantumarlo, al termine delle feste».

 

«Ringrazio, ancora una volta – ha detto il vicepresidente di AMIA Alberto Padovani – i cittadini veronesi per il loro impegno a favore dell’ambiente. Grazie al progetto Ri-Albero, abbiamo avuto la possibilità di ottimizzare la raccolta degli alberi che, in particolare, nel periodo pre e post natalizio, venivano lasciati in maniera indiscriminata vicino a cassonetti o lungo le strade. Oggi, invece, abbiamo raccolto quasi 6 quintali di plastica che siamo impegnati a riciclare in maniera professionale, lavorando contemporaneamente alla pulizia e al decoro della nostra città».