Associazioni | 21 dicembre 2021

FIM Cisl Verona, Adriano Poli confermato segretario

Conclusa la due giorni del 21esimo congresso della Federazione Italiana Metalmeccanici di Verona. Confermata la guida scaligera: «Vogliamo essere il sindacato che guida verso la transizione, da quella energetica a quella digitale», dichiara Poli

FIM Cisl Verona, Adriano Poli confermato segretario

Si è conclusa la due giorni della FIM Cisl di Verona, la categoria sindacale che conta 4mila iscritti metalmeccanici del veronese.

Confermata a pieni voti la segreteria della Federazione che vede Adriano Poli alla guida della categoria con Serena Iacovelli e Alessandro Pagani.

«È stato un congresso denso di contenuti e molto partecipato - dichiara Adriano Poli - che ci ha dato la traiettoria delle azioni e dei progetti da realizzare nei prossimi anni. In particolare vogliamo essere il sindacato che pilota le transizioni, da quella energetica a quella digitale, da quella ambientale a quella demografica e dunque sociale. Per fare il bene delle lavoratrici e dei lavoratori che rappresentiamo dobbiamo dare loro gli strumenti per non essere sopraffatti dai cambiamenti, ma anzi trarne giovamento: in primis con la formazione ma subito dopo anche attraverso la contrattazione e il welfare aziendale, investendo nelle persone e in un lavoro sempre più qualificato e sicuro».

Approvato dal congresso anche un importante documento contro le discriminazioni e la violenza nei luoghi di lavoro. «Il sindacato - continua Poli - è a sua volta un luogo di lavoro dove nessuno deve essere discriminato. Saremo promotori, sia al nostro interno che in tutte le aziende in cui siamo presenti, di azioni concrete per sensibilizzare, informare e supportare le persone su questo tema così importante iniziando da noi stessi per dare il buon esempio. Il lavoro è lo specchio della nostra società: riteniamo fondamentale dare il nostro contributo contro la violenza di genere e qualsiasi forma di discriminazione».