Imprese | 06 dicembre 2021, 11:34

Prosegue la marcia di Signorvino: nuovo hub a Milano, arrivati a quota 25

I negozi veronesi dedicati all'eccellenza dell'enologia italiana riscuotono sempre più successo. «Innovazione, comodità e vicinanza al cliente: sono i punti chiave su cui abbiamo sempre creduto» Federico Veronesi, General Manager Signorvino.

Prosegue la marcia di Signorvino: nuovo hub a Milano, arrivati a quota 25

I negozi di vino dedicati all’eccellenza enogastronomica italiana, sono sul mercato dal 2012 e  con l’apertura del sesto punto vendita su Milano, arrivato a quota 25.

Gli ultimi due anni sono stati difficili per l’intero settore ma Signorvino ha reagito con tenacia mettendo in atto ancora tutti i progetti in cantiere, inaugurando nuovi hub del gusto: 5 aperture nel 2020 e 6 nuovi store nel 2021.

L’ultima apertura lo scorso sabato a Milano in Corso Vittorio Emanuele: 300 metri quadrati, con più di 2000 etichette tutte italiane, la professionalità dei Wine Specialist e la voglia di promuovere il vino italiano in modo innovativo.

Milano ospiterà quindi un nuovo format per Signorvino, un ulteriore spazio di promozione per conoscere i prodotti dei più intriganti vignaioli italiani.  Si tratta di una prova di business, un locale nel quale non è prevista la proposta della ristorazione ma il solo servizio di enoteca con lo scopo di sviluppare una presenza ancora più capillare sul territorio italiano.

Il negozio pone l’attenzione sulla vendita specializzata ed esclusiva del vino italiano offrendo un servizio basato sui massimi livelli di professionalità del personale in grado di guidare il consumatore nella scelta della referenza più adatta alle sue esigenze fra le migliaia di etichette. Una vera e propria boutique del buon bere, caratterizzata dal sapore amichevole e familiare di un’enoteca di quartiere ma con l’ampia gamma di etichette di una grande azienda.

L’intento è quello di creare un ulteriore punto di riferimento in città, vicino ai consumatori, comodo e dal taglio innovativo, con indicazioni visual, suggestioni cromatiche ed immediate in grado di fornire suggerimenti ai clienti per un locale sempre più funzionale.

«Questo progetto per noi rappresenta un nuovo stimolo ma anche la volontà di Signorvino di aprire enoteche per rinforzare quello che è il vero core business del gruppo: promuovere e commercializzare le bottiglie più rappresentative dei territori vinicoli italiani con negozi dedicati al solo asporto - il commento di Federico Veronesi, General Manager Signorvino-. Nonostante il periodo pandemico, abbiamo sempre creduto nel retail, accolto nuove sfide e realizzato progetti ambiziosi ma concreti.  Dopo aver lavorato sulla vendita diretta specializzata ed abbinata ad una parte Food, all’implementazione della multicanalità e del metodo O2O, questo test sarà importante per Signorvino per studiare i trend di vendita di questi nuovi punti di incontro fra produttore e consumatore, per monitorare l’andamento ed il comportamento del cliente all’interno di store che prevedano il solo asporto».