Lavoro | 02 dicembre 2021

Lavoro. Nuovo accordo tra Comune di Verona e CPIA

Presentato ieri il rinnovato accordo tra il Servizio Promozione Lavoro comunale e il Centro Provinciale Istruzione Adulti che conferma anche per il prossimo triennio il proseguimento dei laboratori formativi gratuiti offerti alla cittadinanza, per acquisire nuove competenze ed accrescere le possibilità di trovare lavoro.

Lavoro. Nuovo accordo tra Comune di Verona e CPIA

Corsi di informatica di base, con un taglio pratico sui principali strumenti operativi. E, ancora, supporto nella stesura di un curriculum o per migliorare la conoscenza della lingua inglese. Tante opportunità diverse per accrescere la propria formazione e, con essa, le opportunità per trovare lavoro. E’ questo l’obiettivo del nuovo accordo di collaborazione sottoscritto fra il Comune – Servizio Promozione Lavoro e il Centro Provinciale Istruzione Adulti – CPIA, che conferma anche per il prossimo triennio il proseguimento dei laboratori formativi gratuiti offerti alla cittadinanza, per acquisire nuove competenze ed accrescere le possibilità di trovare lavoro.

Ad illustrarlo, ieri mattina a palazzo Barbieri, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore al Lavoro Maria Daniela Maellare, insieme alla dirigente del CPIA Nicoletta Morbioli. Presente anche Miriam Salardi Responsabile Servizi politiche attive del lavoro del Comune.

I laboratori proposti vengono realizzati nella sede del Servizio Promozione Lavoro, negli spazi dell’ex Macello, che si è dotato di un’aula di informatica mobile e LIM, con l’intervento dei docenti del CPIA, specializzati nella formazione degli adulti.

Il CPIA, organismo attivo su tutto il territorio provinciale, eroga infatti percorsi di istruzione finalizzati all’alfabetizzazione della lingua Italiana; al conseguimento del titolo conclusivo di licenza media; allo sviluppo delle competenze chiave per l’apprendimento permanente.

Il Servizio Promozione Lavoro del Comune, offre opportunità di formazione continua, orientamento e accompagnamento al lavoro. Collabora inoltre, all’interno della direzione Servizi sociali, nella progettazione e realizzazione di percorsi, laboratori e attività finalizzati a colmare la carenza di pre-requisiti per l’accesso alla formazione e al lavoro di persone svantaggiate e a rischio di esclusione sociale perché in condizione di povertà culturale ed economica.

Grazie alla collaborazione fra Comune e CPIA, dal 2015 vengono realizzati in media 5 laboratori gratuiti all’anno, rivolti a gruppi di 8 partecipanti, per la formazione su: cittadinanza digitale; inglese day by day; informatica di base, propedeutica alla partecipazione a percorsi formativi di secondo livello (Fad, excell, gestionali e altri strumenti collegati a specifici ambiti professionali).

Per informazioni è possibile contattare il Servizio Promozione Lavoro. Per le misure di sicurezza legate al Covid 19 il servizio è attivo solo su appuntamento. Prenotazioni al numero 045 8078782 - 045 8078770 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. Oppure scrivere a lavoro@comune.verona.it avendo cura di indicare il proprio numero di telefono per eventuali necessità di approfondimento.

«Un accordo importante – sottolinea il sindaco – che va nella direzione di supportare quanto è più possibile la cittadinanza in difficoltà. Nessuno deve rimanere indietro. Attraverso questi laboratori, giovani e adulti possono migliorare la propria formazione ed accrescere così anche la possibilità di trovare nuove opportunità di lavoro. A causa della pandemia, purtroppo, sono cresciute sensibilmente le richieste di aiuto trasmesse al Servizio Promozione Lavoro del Comune. I laboratori rappresentano un’efficace modalità di intervento, per supportare quanti, per ragioni diverse, non riescono a trovare da soli un lavoro».

«Dal confronto tra i servizi di Comune e CPIA – spiega l’assessore Maellare – è nata l’idea di istituire forme di collaborazione per ottimizzare risorse e professionalità da mettere a disposizione dei cittadini, sia giovani che adulti, che si rivolgono al Servizio Promozione Lavoro, per la definizione di un progetto professionale e per l'accompagnamento al lavoro. Negli anni scorsi la collaborazione ha dato ottimi risultati in termini di gradimento e partecipazione. La collaborazione operativa con il CPIA, ha consentito di agire con proposte concrete, agili e accessibili con facilità, dentro un quadro più ampio di iniziative collegate all’educazione continua degli adulti».

«Una collaborazione che negli anni ha acquisito importanti risultati – precisa Morbioli –. Il Comune, attraverso il Servizio di Promozione Lavoro, intercetta le persone che hanno reali necessità e mette a disposizione gli spazi dove effettuare i laboratori. Da parte nostra, invece, con l’operato dei nostri insegnati, garantiamo una formazione riconosciuta ai partecipanti, spendibile nel proprio curriculum per trovare nuove opportunità di lavoro».