Lavoro | 29 novembre 2021

Volkswagen Verona e Università di Venezia insieme per formare i manager del futuro

Sta riscuotendo buon successo il MIMA, Master in Mobility Innovation and Management organizzato, per la seconda edizione, dall'Università Ca' Foscari in collaborazione con Volkswagen Group Italia Verona.

Volkswagen Verona e Università di Venezia insieme per formare i manager del futuro

Mobility Innovation and Management, prosegue a gonfie vele la seconda edizione del Master in collaborazione con Volkswagen Group Italia Verona

La seconda edizione del MIMA, Mobility Innovation and Management, è il Master di secondo livello dell’Università Ca’ Foscari Venezia di cui Volkswagen Group Italia è Main Partner. L’avvio di un nuovo ciclo di studi conferma che il corso, proposto dalla School of Management di Ca' Foscari Challenge School, risponde efficacemente all’esigenza del mercato del lavoro di reperire profili professionali formati ad hoc per essere in grado di gestire e accelerare la trasformazione del sistema mobilità in un’ottica di sostenibilità dal punto di vista economico, ambientale e sociale.

Un percorso perfettamente allineato all’obiettivo di decarbonizzazione stabilito dagli Accordi di Parigi e alla conseguente strategia di business del Gruppo Volkswagen. L’intera Azienda è impegnata a 360° nella transizione da Casa automobilistica a provider di mobilità elettrica, sostenibile e digitale.

«Riteniamo che la mobilità green sia un presupposto fondamentale per la transizione. Perciò abbiamo sostenuto il progetto fin dalla sua nascita, contribuendo alla definizione del piano di studi e partecipando attivamente alle lezioni - afferma Massimo Nordio, Amministratore Delegato-. Nei giorni scorsi ho dialogato con gli studenti, confrontandomi sulla profonda trasformazione della mobilità e sulle nuove competenze che il Gruppo Volkswagen sta sviluppando e acquisendo per affrontare le sfide future».

La partecipazione dell’Azienda al percorso formativo si è concretizzata anche con l’intervento del Future Mobility Director, Stefano Sordelli, che ha messo a disposizione dei corsisti l’esperienza maturata dal confronto con i vari attori del settore, e con l’approfondimento sul prodotto a cura degli specialisti della Formazione Tecnica di Volkswagen Group Italia.

Nello specifico, gli studenti hanno potuto affrontare in maniera dettagliata argomenti come l’evoluzione del drive train, i veicoli connessi e l’Internet of Things, la guida autonoma, le architetture di prodotto, la mobilità last-mile e le infrastrutture.

Accanto ai moduli previsti anche nella prima edizione del master – mobilità, gestione, tecnologia, strumenti, opportunità, esperienze – quest’anno sono state introdotte attività di career coaching volte ad accompagnare e guidare i partecipanti nel loro percorso di crescita professionale. Al termine del Master sarà offerta agli studenti l’opportunità di svolgere uno stage in Volkswagen Group Italia.