Imprese | 26 novembre 2021, 10:36

Ripa della Volta e Scarpato insieme per una proposta luxury tutta veronese

La giovane Cantina della Valpantena e la storica pasticceria di Villa Bartolomea hanno iniziato un percorso condiviso che intende perseguire una strada volutamente legata all’artigianalità. Flavio Innocenzi, direttore generale di Scarpato: «Partnership valoriale».

Ripa della Volta e Scarpato insieme per una proposta luxury tutta veronese

E’ stata formalmente aperta, lo scorso venerdì 19 novembre, la stagione dell’Offella, tradizionale dolce scaligero. Col taglio di un dolce di tre chilogrammi, la Pasticceria Scarpato, storico produttore di pasticceria d’alta gamma di Villa Bartolomea e Cantina Ripa della Volta, della Valpolicella Valpantena hanno annunciato l’avvio di una partnership basata sulla valorizzazione delle eccellenze veronesi che nasce da una condivisione di valori che mette al primo posto il territorio a partire proprio da due iconici prodotti: l’Offella e l’Amarone.

La ricerca di prodotti legati alle tradizioni locali ed ai valori dell’artigianalità, secondo una recente ricerca di Nomisma, è in crescita. Se, nel 2019, gli italiani hanno dichiarato che, quando comprano prodotti alimentari, per il 26% si orientano sul 100% italiano con una predilezione, per il 16%, della tipicità e tradizione, dopo il lockdown, un italiano su due conferma di voler dare più importanza al Made in Italy e ai prodotti del territorio.

Noi abbiamo intervistato il direttore generale di Scarpato, Flavio Innocenzi.

Forti di questa tendenza e di una condivisione di intenti, Pasticceria Scarpato e Cantina Ripa della Volta affrontano una nuova fase dei consumi con una partnership che intende perseguire una strada volutamente legata all’artigianalità. Una scelta che per Scarpato ha rappresentato negli anni l’adozione di un modello produttivo e distributivo dalla forte componente umana, basato sulla lavorazione di un lievito madre ultracentenario e, con Offella Antica Verona, esprime l’impegno a tramandare la più antica tradizione dell’alta pasticceria artigianale veronese prediligendo il solo canale dei negozi specializzati.

(Andrea Pernigo, socio fondatore Cantina Ripa della Volta e Marco Ferrarese, amministratore unico Pasticceria Scarpato)

Allo stesso modo, Cantina Ripa della Volta sceglie solo vitigni autoctoni e tradizionali e un lavoro con tecniche agronomiche rispettose dell’ambiente che passa da una raccolta delle uve a mano per ottenere produzioni limitate e biologiche.

La collaborazione tra le due eccellenze veronesi prevede un percorso a tappe che vuole realizzare e comunicare insieme i valori comuni. Il punto di avvio sarà quello della presenza dei rispettivi prodotti nei punti vendita delle due realtà, a Villa Bartolomea e a Verona, nella Valpantena, la creazione di una proposta per il mercato Luxury, vera espressione dell’alta qualità artigianale veronese, contenente l’Amarone 2016 Ripa della Volta e l’Offella Antica Verona e, a seguire, lo scambio di buone pratiche ed attività promozionali. Obiettivo comune sarà quello di raccontare insieme l’unicità della tradizione veronese e il “Made in Italy” d’alta qualità con eventi e attività congiunte.

Dal 1888, Pasticceria Scarpato produce lievitati artigianali che tramandano nel tempo l’antica tradizione dolciaria veronese. Oggi come allora, nella sede di Villa Bartolomea, la lavorazione del lievito madre ultracentenario e la cura nella scelta dei migliori ingredienti rende i grandi lievitati un riconosciuto punto di riferimento della pasticceria italiana di qualità. Venduti esclusivamente nei negozi specializzati, i prodotti Scarpato vengono esportati per il 30% all’estero, in particolare in Francia, Inghilterra, Spagna, Canada, USA e Australia.

Cantina Ripa della Volta coltiva a Romagnano, in Valpolicella Valpantena, tra i 400 e i 600 metri d’altitudine, 18 ettari di vigneti autoctoni: Corvina, Corvinone, Rondinella, Oseleta, Spigamonte e Turchetta. A partire dal 2016 la produzione propone al mercato nazionale e internazionale tre vini che rappresentano la massima eccellenza del “Made in Italy”: Amarone della Valpolicella DOCG, Valpolicella Ripasso DOC e Valpolicella Superiore DOC (biologico). La produzione annua di 60.000 bottiglie viene distribuita in Italia e, principalmente, in Germania e Asia.