Enti | 08 novembre 2021

B/Open: domani al via la rassegna dedicata al bio-food

Appuntamento domani e mercoledì a Veronafiere con la rassegna B2B dedicata alla sostenibilità alimentare. PNRR, filiera green e biologico, politiche e strategie di sviluppo: sono i temi che verranno presi in esame durante il convegno inaugurale di domani mattina

B/Open: domani al via la rassegna dedicata al bio-food

Parte il conto alla rovescia per B/Open, rassegna b2b dedicata al bio-food, in programma domani e mercoledì a Veronafiere.

Con superfici, operatori e consumi in crescita, il biologico si prepara ad affrontare una fase di cambiamenti. A livello comunitario, il prossimo gennaio entrerà in vigore il nuovo regolamento europeo (2018/848), mentre entro il 2030 la strategia della Commissione europea, che ha varato un Piano per il biologico 2021-2027 impostato su 23 azioni, punta a raggiungere la media del 25% di superfici a bio quale strumento di tutela della biodiversità.

Accanto, le priorità di rafforzamento per il biologico passeranno anche da soluzioni di carattere nazionale, che B/Open, rassegna b2b dedicata al bio-food, in programma domani e mercoledì a Veronafiere, affronterà nel convegno inaugurale della manifestazione domani alle 10.30.

Il tema del convegno sarà il “PNRR, filiera agroalimentare sostenibile e biologico: politiche e strategie di sviluppo”, per delineare le opportunità del modello organic all’interno del più ampio progetto del Recovery Fund e di una rotta verso la sostenibilità ambientale, economica e sociale quali pilastri sui quali poggiare il processo di transizione ecologica e digitale.

Dopo un saluto introduttivo del Presidente di Veronafiere Maurizio Danese, seguirà la relazione del direttore generale del CREA, Stefano Vaccari.

Le associazioni di produttori, trasformatori, e degli organismi di controllo sono al tavolo per proporre misure concrete a vantaggio del biologico e per catene di approvvigionamento sempre più sostenibili: Giuseppe Romano, presidente Aiab; Riccardo Cozzo, presidente Assocertbio; Carlo Triarico, presidente Associazione per l’agricoltura biodinamica; Enrico Amico, presidente Demeter Italia; Maria Grazia Mammuccini, presidente Federbio.
Le associazioni sindacali illustrano la vision al 2030, con interventi di Luigi Tozzi, responsabile settore biologico di Confagricoltura; Maria Letizia Gardoni, presidente Coldiretti Marche e componente della giunta esecutiva di Coldiretti; Dino Scanavino, presidente Cia-Agricoltori Italiani; Franco Verrascina, presidente Copagri; Francesco Torriani, coordinatore del settore Biologico dell’Alleanza delle Cooperative Italiane.

Le conclusioni saranno affidate al sen. Francesco Battistoni, sottosegretario del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con delega all’agricoltura biologica, in collegamento da Roma.

Il convegno sarà moderato da Luigi Chiarello, caposervizio ItaliaOggi e responsabile del supplemento AgricolturaOggi.