Economia | 07 ottobre 2021

Al via oggi "Valeggio Produce", l'esposizione ortofrutticola di riferimento per il veronese

Da questa sera al 10 ottobre, appuntamento con agricoltura e artigianato a Valeggio sul Mincio. Tavole rotonde e meeting su economia di settore, nuove produzioni e sfide di mercato

Al via oggi "Valeggio Produce", l'esposizione ortofrutticola di riferimento per il veronese

Al via oggi a Valeggio sul Mincio l’annuale esposizione campiona “Valeggio Produce” al Mercato Ortofrutticolo fino al 10 ottobre. L’iniziativa, dedicata all’agricoltura, all’artigianato, al settore zootecnico e al commercio è organizzata dall’Associazione Pro Loco Valeggio e dal Comune di Valeggio sul Mincio.

 

L’appuntamento è stato presentata ieri al Mercato al Coperto di Campagna Amica Verona da Alessandro Gardoni, Sindaco di Valeggio sul Mincio; Claudio Pezzo, Consigliere del Comune di Valeggio sul Mincio; Franca Castellani, Vicepresidente di Coldiretti Verona; Luca Cordioli, Presidente Coldiretti Sezione di Valeggio; Giorgio Vicentini, componente di Giunta Coldiretti Verona e Roberta Ruggieri di Aipo – Associazione interregionale Produttori Olivicoli.

 

Durante i tre giorni della manifestazione, giunta alla XX edizione, il pubblico potrà visionare macchinari e mezzi agricoli, attrezzi e dispositivi meccanici utili a migliorare le prestazioni lavorative, impiantistica e dispositivi innovativi, volti ad ottimizzare i consumi energetici, sia della casa che dell’azienda, con un occhio alle fonti rinnovabili e all’ecosostenibilità.

 

Agli stand gastronomici, gestiti dai volontari del gruppo Amani Onlus-Progetto Tanzania, i visitatori potranno gustare i piatti della tradizione. I Pastifici Artigiani e Cantine serviranno i tipici prodotti valeggiani: Tortellini e vini DOC del territorio.

 

La manifestazione si aprirà questa sera alle 20.30 con il consueto convegno organizzato da Coldiretti Verona. A portare i saluti di apertura saranno il Sindaco di Valeggio Sul Mincio Alessandro Gardoni, il componente di Giunta Coldiretti Verona Giorgio Vicentini e il Presidente Associazione Ortofrutta Veneta Stefano Faedo.

 

A seguire, Massimiliano Pasini di Agrea Verona parlerà di “Cimice Asiatica: primo bilancio del monitoraggio 2021 e prospettive di controllo”; Giorgio Girardi, Responsabile area economica-ortofrutta di Coldiretti Verona tratterà il tema “Nuove Dop e Igp a Verona: quali iniziative di Coldiretti” e Maurizio Marangon, Responsabile nazionale ortofrutta Fdai Conclusioni illustrerà il “Progetto ortofrutticolo Fdai (Firmato Dagli Agricoltori Italiani)”.

 

Le conclusioni saranno di Franca Castellani, Vice Presidente Coldiretti Verona mentre il moderatore sarà Luca Luigi Cordioli, Presidente Coldiretti della sezione di Valeggio Sul Mincio. Per partecipare è necessario esibire il Green Pass.

 

Sabato 9 Ottobre, Stefano Piccoli dell’Azienda Agricola Corte Gardoni terrà un incontro di approfondimento sul corretto uso dell’atomizzatore per la diffusione dei fitofarmaci, per divulgare buone pratiche nel rispetto dell’ambiente, confrontando le diverse tecniche in uso nei vari stati europei.

 

Per crescere giovani consumatori consapevoli, in grado di orientarsi nel mercato dell’agroalimentare, Coldiretti Verona in collaborazione con Aipo, sabato mattina, ospiterà alcune classi delle scuole valeggiane in un laboratorio didattico sulla filiera dell’olio extra vergine di oliva.

 

Alle ore 11.00 si terrà il momento istituzionale dell’inaugurazione ufficiale, con le autorità, la visita agli stand espositivi e la premiazione di alcuni tra agricoltori, artigiani e commercianti, che si sono particolarmente distinti nelle loro attività, per meriti e longevità professionale.

 

Sabato e Domenica, al pomeriggio, i cavallerizzi della Scuderia Darina propongono uno spettacolo equestre dedicato a famiglie e bambini, che potranno ammirare da vicino questi magnifici animali.

Tutte le serate di Valeggio Produce saranno accompagnate da un intrattenimento musicale dal vivo.

 

Nel fare gli onori di casa, Franca Castellani ha sottolineato il significato di questa iniziativa che rappresenta una «forma di ripartenza per le persone e le attività commerciali». «Siamo orgogliosi – ha detto - che la presentazione sia avvenuta al Mercato al Coperto, in centro città, luogo delle eccellenze agroalimentari veronesi ma anche a disposizione dei cittadini per iniziative che fanno conoscere il territorio scaligero ricco di tradizioni e prodotti unici. Da anni collaboriamo con questa manifestazione organizzando momenti di confronto sulle tematiche maggiormente sentite dagli imprenditori agricoli».

 

Il Sindaco di Valeggio sul Mincio Alessandro Gardoni evidenzia«La realizzazione della 20° edizione di Valeggio Produce è di per sé un traguardo importante, che testimonia la longevità di questa manifestazione. Ma quest’anno lo è ancor di più perché, dopo lo stop forzato causato dal Covid, testimonia in maniera concreta la volontà di ripresa e la capacità di far fronte alle difficoltà di tante aziende importanti per il nostro territorio e per l’intero settore dell’agricoltura, dell’artigianato e del commercio».

 

Il Consigliere delegato all'Agricoltura, Claudio Pezzo sottolinea «la crescita progressiva dell'importanza di questa manifestazione e del suo irrinunciabile ruolo come vetrina per gli operatori del settore: un appuntamento per il quale mostrano interesse e curiosità anche numerose imprese e attività fuori regione, a riprova della sua qualità e rilevanza. Personalmente e come Amministrazione Comunale siamo molto soddisfatti per il coinvolgimento, l'entusiasmo e la passione con cui tutte le attività produttive aderenti prendono parte a questa mostra, che confidiamo darà ulteriore lustro e merito al territorio di Valeggio sul Mincio».

 

Gian Luca Morandini, Presidente della Pro Loco Valeggio, continua: «L’Associazione Pro Loco di Valeggio è orgogliosa di organizzare, insieme al Comune di Valeggio sul Mincio, questa manifestazione che propone il meglio dei settori economici da sempre elementi trainanti per lo sviluppo del paese, vetrina di tradizioni, ma anche di innovazioni tecnologiche che fanno ben sperare per il futuro di tutte le nostre attività».