Enti | 01 ottobre 2021

A Verona la 3^ Fiera del condominio sostenibile

Torna nel Veronese la Fiera del condominio sostenibile: riflettori accesi su Superbonus e nuove soluzioni per le ristrutturazioni. In Veneto richiesti 4.628 interventi con Superbonus, il 12.5% del totale nazionale. Prima regione italiana nel rapporto famiglie/numero di interventi.

A Verona la 3^ Fiera del condominio sostenibile

Verona riaccende i riflettori della 3° edizione della Fiera del Condominio Sostenibile. Torna in presenza, dal 13 al 15 ottobre, all’interno di Villa Quaranta, ad Ospedaletto di Pescantina, l’unico evento fieristico in Italia dedicato a migliaia di operatori del settore. La manifestazione è organizzata da Virginia Gambino Editore e dall’Ordine degli Ingegneri di Verona.

Nella provincia di Verona sono 171mila gli edifici residenziali, dei quali 25mila solo in città, per un totale di 362 mila abitazioni occupate. E circa la metà si trovano in palazzi con più di 5 appartamenti. Numeri importanti che fotografano il ‘mondo’ condominio. Una realtà complessa che, con 1 milione e 200 mila palazzi in Italia e 14,3 milioni di alloggi residenziali, è di fatto la prima ‘azienda’ nazionale.

Lo dimostrano i dati del Superbonus. In Veneto, fino ad ora, sono stati richiesti 4.628 interventi con Superbonus, il 12.5% del totale nazionale. E la nostra regione, per numero di interventi sul totale delle famiglie, è la regione più “reattiva” a livello nazionale. Questo tenendo conto che, a Verona, il 45% delle famiglie vive in condominio.

“Siamo partiti quattro anni fa con l’idea di riunire, per la prima volta, in un unico luogo, tutti i protagonisti della filiera – ha spiegato l’organizzatrice della manifestazione fieristica Virginia Gambino -. Il condominio, infatti, non è solamente un luogo dove abitare, ma la prima ‘azienda’ italiana, con migliaia di posti di lavoro. Uno dei protagonisti dell’economia. Dagli amministratori di condominio ai manutentori, dai professionisti incaricati dei controlli alle imprese che eseguono i lavori, senza dimenticare i proprietari delle abitazioni: il mondo condominio è una galassia di interessi che si intrecciano. Ecco il ruolo strategico di questa Fiera. Il nostro obiettivo è anche attivare un monitoraggio critico legato al Superbonus, per analizzarne l’effettiva applicazione”.

Tre giorni durante i quali verranno approfondite tutte le tematiche che riguardano nuove soluzioni per le ristrutturazioni e per la sostenibilità, con un focus particolare su bonus e superbonus. Un’attenzione particolare sarà posta sulla messa in sicurezza dei condomini, analizzando cause e misure per la prevenzione incendi. Questioni di primaria importanza visto che in Italia il 60% dei palazzi è stato costruito prima del 1976, anno di introduzione dei primi criteri di efficientamento degli edifici. E l’82% dei condominii ha più di 30 anni, risale quindi a prima del 1991 quando è stata approvata la prima legge sull’efficienza energetica.

“Alla Fiera del Condominio saranno presenti relatori ed esperti di elevato profilo – sottolinea Andrea Falsirollo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona – e saranno affrontate tematiche di interesse non solo per i professionisti, ma anche per i condomini. Tra gli altri argomenti, affronteremo con Agenzia delle Entrate ed Enea i problemi legati all’applicazione del superbonus legati ai condominii che rappresentano una parte importante del parco edilizio nazionale. Il loro efficientamento è tra gli obiettivi della normativa. Il superbonus è un’opportunità importante, ma anche un ‘rischio’, per questo abbiamo organizzato un evento specifico con gli enti pubblici che sono i principali portatori di interesse nella valutazione delle pratiche del superbonus”.

A livello nazionale gli interventi sono 37.128 con 5,7 miliardi di euro di investimenti, fino ad agosto. “Per quanto riguarda il condominio – analizza Federico Della Puppa, coordinatore scientifico del Centro Studi YouTrade – abbiamo già più di 4.800 interventi complessivi, che hanno mosso già quasi il 50% degli investimenti totali. In Veneto, il superbonus 110% è stato utilizzato oltre 4mila volte dalle famiglie che si sono dimostrate molto veloci a rispondere a questa opportunità fiscali. Nel mercato dei condomini siamo un po’ più lenti della media nazionale, con 305 interventi in itinere, ma hanno mosso già 160 milioni di giro d’affari per il settore. Le grandi città del Veneto sono in prima linea nell’utilizzare questo strumento, e tra queste sicuramente Verona che è la metropoli del Veneto”.

Gli interventi realizzati o in fase di realizzazione nei condomini italiani sono 4.844, cioè il 13% degli interventi totali. Tuttavia, l’incidenza sulla spesa generale rappresenta il 47 per cento del totale. Il costo medio di intervento per condominio, infatti, è pari a 547mila euro.

Il Veneto è la prima regione italiana nel rapporto famiglie/numeri di interventi. Infatti, in Italia si contano 1,4 interventi ogni 1.000 famiglie. In Veneto la media si alza con 2,2 interventi ogni 1.000 famiglie.

Ricco il programma degli eventi della Fiera, con forum, convegni di formazione, consulenze per amministratori, imprese, distributori e per tutti i proprietari di spazi abitativi che vogliono conoscere le opportunità offerte dagli incentivi fiscali. Gli incontri si potranno seguire in presenza, così come in streaming, sulla pagina facebook della Fiera del Condominio sostenibile, con la possibilità di interagire virtualmente.

Gli appuntamenti della Fiera del condominio sostenibile

Tra i focus principali, il convegno di apertura di mercoledì 13 ottobre, alle ore 14.30, ‘Superbonus un anno dopo’. Nel corso del pomeriggio, tecnici e professionisti, con l’ausilio di esperti dell’Enea e dell’Agenzia  delle Entrate, cercheranno di chiarire i rompicapi legati alle pratiche per ottenere l’agevolazione fiscale. Verranno anche analizzate le pratiche ricevute in questi 12 mesi, gli errori più frequenti e i dubbi applicativi principali.

La giornata di giovedì 14 ottobre sarà incentrata sulla ‘Prevenzione incendi’. Dalle 14.30 alle 18.30 l’ingegnere Michele Mazzaro, della Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, illustrerà la correlazione tra nuovi cappotti e sicurezza delle facciate.

Venerdì 15 ottobre, si parlerà di ‘Innovazione, architettura, green. L’Italia che cambia, progetta e costruisce’ al quinto Convegno Nazionale YouBuild. Così come di ‘Difetti dei beni acquistati dal condominio’ e della ‘Fase conclusiva dell’incarico di amministratore’.

Per l’accesso alla Fiera è necessario, secondo le disposizioni di legge, il green pass. I posti sono limitati, pertanto è necessario iscriversi sul sito www.fieradelcondominio.com, compilando i campi alla voce ‘registrati alla fiera’.

I numeri

In Italia ci sono 14,5 milioni di edifici, dei quali 1,2 milioni sono condomini. Al loro interno si trova un totale di 27 milioni di unità immobiliari, la metà, ossia 14,3 milioni, è ad uso residenziale.

In provincia di Verona sono presenti 199 mila edifici dei quali 171 mila sono residenziali, di questi 25 mila sono in città. Complessivamente si contano più di 433mila abitazioni, delle quali 363mila occupate. Oltre 112mila si trovano nel Comune capoluogo.

In questo panorama, in Veneto sono stati richiesti 4.628 interventi con Superbonus, il 12.5% del totale nazionale, con una spesa complessiva di 560 milioni di euro (il 9,8% del totale).

A livello nazionale gli interventi sono 37.128 con una spesa complessiva di 5,7 miliardi di euro. Gli interventi realizzati o in fase di realizzazione nei condomini sono 4.844, cioè il 13% del totale. Tuttavia, l’incidenza sulla spesa generale rappresenta il 47 per cento del totale. Il costo medio di intervento per condominio, infatti, è pari a 547mila euro.

In Italia si contano 1,4 interventi ogni 1.000 famiglie.

In Veneto la media si alza con 2,2 interventi ogni 1.000 famiglie.

Il Veneto per numero di interventi sul totale delle famiglie è la regione più “reattiva” a livello nazionale.

(dati MISE aggiornati al 31 agosto 2021)