Lifestyle | 28 settembre 2021

5 Buoni motivi per acquistare un'auto accessibile ai disabili

5 Buoni motivi per acquistare un'auto accessibile ai disabili

Oggi sono disponibili nuovi veicoli appositamente progettati per i conducenti con disabilità, che mirano a facilitare la vita di tutti i giorni. È quindi possibile per una persona disabile guidare senza problemi un veicolo utilizzando le tecnologie e le opzioni disponibili, che garantiscono numerosi vantaggi.

Accessibilità

Le auto per disabili consentono una buona accessibilità soprattutto in città. Possedere una propria macchina permette di poter andare ovunque, non solo fin dove possono arrivare i mezzi pubblici o i taxi, ma anche oltre: mare o montagna non dovranno essere più una rinuncia perché considerati inaccessibili. 

Uno dei vantaggi dell’avere un’auto per disabili è quello di avere libero accesso alle zone a traffico limitato ed inoltre fruire dei parcheggi per disabili dedicati, potendo così lasciare il mezzo più vicino alle zone pedonali, agli edifici o agli ascensori nei parcheggi coperti.

Autonomia

Le persone in sedia a rotelle possono guidare questo tipo di veicolo e acquisire una maggiore indipendenza rispetto alla loro vita condotta finora.

Questo permette non solo una maggiore libertà di movimento alla famiglia per gite, uscite o viaggi, ma anche all’individuo stesso. Aumentando l’autonomia e l’indipendenza della persona anche la sua salute fisica e psichica ne traggono beneficio.

Si risparmia energia e tempo

Una persona disabile che può muoversi da sola risparmia molto del suo tempo e di coloro che solitamente la accompagnano, di conseguenza questi ultimi possono essere più presenti con altre persone che hanno un maggiore bisogno del loro aiuto. 

Inoltre, avere una propria auto consente di poter viaggiare quando più lo si desidera, evitando così lunghe attese alle fermate degli autobus o alla stazione ferroviaria, ed anche di progettare uscite e gite dell’ultimo minuto che prima non sarebbero state possibili senza essere state organizzate in precedenza.

Si risparmiano cosi’ non solo tempo, ma anche energie, fattore importante per quello che potrebbe essere già un corpo affaticato da una disabilità.

Aiuto finanziario

Ad oggi sono disponibili molti aiuti finanziari per l'acquisto e il mantenimento di questo tipo di veicolo.

Dal 1992 la legge numero 104 permette delle agevolazioni fiscali in caso di acquisto di un automezzo destinato all’uso di una persona disabile o della famiglia con cui vive.

Coloro che comprano uno di questi veicoli sono soggetti ad esenzioni come il pagamento del bollo auto e le tasse di trascrizione per il passaggio di proprietà. Anche il pagamento dell’IVA è soggetto ad una riduzione dal 22% al 4%. L’agenzia delle entrate inoltre prevede una detrazione IPERF pari al 19 % della somma totale spesa per l’acquisto dell’auto.

Allestimenti

Le auto per la guida dei disabili possono essere adattate alle esigenze e gli standard richiesti da questa situazione di necessità. Questi veicoli sono provvisti di tecnologie di assistenza per una guida adattiva. 

Le principali variazioni di allestimento applicate a questo tipo di mezzi sono rappresentate da una sostituzione dei pedali con comandi manuali e vocali: acceleratore, freno e frizione diventano dei dispositivi posti vicino al volante, facilmente accessibili, i comandi vocali invece sono utili per entrare nel veicolo, permettendo di dare ordini alla rampa o al braccio sollevatore in perfetta autonomia.


Verona Economia