Risparmio | 22 settembre 2021

Banca Valsabbina acquisisce il 9,9% di Prestiamoci SpA

Con un operazione di aumento di capitale, la Banca si accaparra una fetta della piattaforma di social lending operante nel settore P2P. Banca Valsabbina È la principale Banca popolare di Brescia ma conta 8 filiali a Verona.

Banca Valsabbina  acquisisce il 9,9% di Prestiamoci SpA

Banca Valsabbina  acquisisce il 9,9% di Prestiamoci SpA, innovativa piattaforma Fintech di social lending, attiva da oltre 10 anni in Italia.

 

La manovra si inserisce nell’ambito di un’operazione di aumento di capitale con l’obiettivo di proseguire sulla linea dell’efficientamento economico.

Prestiamoci Spa, società finanziaria autorizzata e vigilata da Banca d’Italia ex art. 106 TUB, attraverso l’omonima piattaforma di proprietà, è una Fintech che opera nel settore del peer-to-peer lending (“P2PLending).

In particolare “Prestiamoci” gestisce un market place di finanziamenti personali fra privati, promuovendo il prestito tra persone all’interno di un unico luogo virtuale dove si incontrano soggetti che presentano progetti da finanziare (“richiedenti”) e soggetti che intendono investire parte delle proprie disponibilità in progetti di loro interesse (“prestatori”).

L’azienda inoltre propone le proprie soluzioni digitali di prestiti personali anche finanziandosi tramite alternative ed innovative forme di funding.

Banca Valsabbina è una Società Cooperativa per Azioni, fondata nel 1898. È la principale Banca popolare di Brescia ma conta 70 filiali, di queste 8 nella provincia di Verona.