Enti | 13 settembre 2021

Fiera cavalli: anticipazioni sull'evento equestre più atteso

Giunta alla 123esima edizione, è una delle kermesse più note organizzate da Veronafiera e raccoglie partecipanti da tutto il mondo. Appuntamento ai primi due weekend di novembre: da giovedì 4 a domenica 7 e poi ancora da venerdì 12 a domenica 14

Fiera cavalli: anticipazioni sull'evento equestre più atteso

Fieracavalli al galoppo verso la 123esima edizione con un nuovo format. Appuntamento ai primi due weekend di novembre, da giovedì 4 a domenica 7 e poi ancora da venerdì 12 a domenica 14, a Veronafiere.

Una soluzione straordinaria per la manifestazione di riferimento del mondo equestre internazionale, studiata nel corso della pandemia per garantire la massima sicurezza a tutti i partecipanti, dagli operatori professionali agli appassionati di cavalli.
 
Molti gli eventi diffusi sul territorio organizzati in questi mesi da Fieracavalli, tra appuntamenti sportivi e sociali, iniziative “di riscaldamento” in vista del Salone dedicato al mondo equestre. «In media ogni anno sono oltre 160mila i visitatori di Fieracavalli: la decisione di passare da quattro a sette giornate di manifestazione ha proprio l’obiettivo di regolare questi ingressi, rispondendo alle esigenze sanitarie e di distanziamento sociale imposte dal Covid19 - osserva Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere -. Quest’anno la rassegna conferma un importante calendario di eventi per soddisfare gli interessi, le passioni e le richieste di tutte le figure che ruotano attorno a questo settore, dai cavalieri professionisti agli allevatori, agli appassionati di cavalli, fino agli operatori del turismo equestre».

A livello sportivo tra gli appuntamenti più attesi la ventesima edizione della Coppa del Mondo di Salto Ostacoli Longines FEI Jumping World Cup™, in programma nel primo weekend della manifestazione (4-7 novembre), oltre alle finali dei due concorsi nazionali targati Fieracavalli: l’Italian Champions Tour e il GP 123x123.

Nel secondo fine settimana, continuano le gare di salto ostacoli a livello internazionale con il CSI2*. Debutta inoltre quest’anno la competizione TOP Team, dove i più celebri binomi di Scuderia 1918 e cinque cavalieri selezionati da Jumping Verona si sfideranno per beneficenza: il montepremi sarà devoluto a un’associazione charity.
 
Anche in questa 123esima edizione Fieracavalli riserva ampio spazio alla Rassegna delle razze italiane, a testimonianza della ricchezza zootecnica italiana, con prove attitudinali ed esibizioni in collaborazione con AIA e ANAREAI e con il Patrocinio di MIPAAF.

Il Purosangue Arabo è invece protagonista del Concorso Europeo e del B International Show, eventi internazionali che puntano a sviluppare relazioni e opportunità di business legate a questa razza. Al Cavallo da Sella Italiano, eccellenza del nostro Paese a livello europeo, è dedicata la Finale del Circuito allevatoriale con le finali delle categorie “Salto in libertà”, “Obbedienza e andature” e “Circuito morfoattitudinale, in collaborazione con MIPAAF.

Anteprima assoluta Verona Auction: l’asta internazionale onsite e online riservata al Sella Italiano in collaborazione con Equinia, società d’oltralpe specializzata in questo settore e accreditata in tutto il mondo. Il Salone del Cavallo Iberico, ospita infine circa 100 esemplari di cavalli tra PRE, Lusitani, Hispano Arabi, protagonisti dello show iberico, oltre ai cavalli Frisoni.
 
Un programma ricco di eventi anche dedicati alla famiglia e ai più piccoli.  Nell'Area Family sono previsti momenti ludici e laboratori artistico-didattici dedicati ai bambini, a cura di Art&Cavallo e dell’asineria Asini di Reggio Emilia. Nell’Area A i più piccoli possono provare l’emozione del Battesimo della sella, salendo su un cavallo per la prima volta, e possono scoprire da vicino il mondo degli asini. In area esterna si danno appuntamento gruppi di musica Country e scuole di Line Dance.

In contemporanea verrà allestita la terza edizione della mostra di arte contemporanea a tema equestre con artisti internazionali, a cura dell’architetto Federica Crestani.

  Fieracavalli accende i riflettori anche sulla sostenibilità. Per ridurre l’impatto ambientale del trasporto dei 2.700 cavalli che ogni anno sono presenti in fiera, Fieracavalli ha confermato anche per questa edizione l’accordo con ALIS, l’Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile. Grazie alla combinazione di diverse modalità di trasporto merci si stima, infatti, un abbattimento delle emissioni di CO2 tra il 40% e il 60% rispetto al trasporto effettuato esclusivamente su strada.