Imprese - 10 settembre 2021, 11:18

Vino: il Made in Italy conquista il mercato mondiale

Il settore vitivinicolo italiano si conferma leader mondiale con 44,5milioni di ettolitri per il 2021, prima regione italiana per produzione il Veneto. Percentuali di raccolta in calo a causa del clima ma qualità buona. Domanda interna in crescita, +11%

Vino: il Made in Italy conquista il mercato mondiale

Il settore vitivinicolo italiano si conferma leader mondiale con 44,5milioni di ettolitri per il 2021, prima regione italiana per produzione il Veneto.

Nonostante il clima altalenante abbia fiaccato la produzione e causato danni ai raccolti, quella corrente si conferma una raccolta di buona qualità.

«Una vendemmia più scarsa rispetto a quella dello scorso anno per tutte le denominazioni del Veneto – commenta Andrea Sartori, Presidente Casa Vinicola Sartori -. Le percentuali di calo si attestano tra il 5 e il 20% nelle diverse province venete. La causa è da ricondurre al clima pazzo: gelate primaverili e alcune forti grandinate hanno diminuito sensibilmente la produzione. Tuttavia sarà una vendemmia di ottima qualità, sia per le uve bianche sia per quelle rosse, a conferma delle eccellenze Made in Italy».

Una riprova del valore della produzione regionale e di un comparto in ripresa che sta beneficiando delle progressive riaperture e della ripartenza turistica attestata nella stagione estiva. Afflusso turistico buono ma distante dai numeri pre Covid: nel primo semestre 2,8milioni di arrivi e più di 10,5milioni di presenze.

Si rileva una tendenza al rialzo dei valori di scambio delle uve causata dalla diminuzione della produzione. Positivo anche il dato relativo alle vendite sia sul mercato interno sia sul versante estero con una domanda in aumento dell'11% nei primi 5 mesi dell'anno.

 

SU