Green | 31 agosto 2021

Giardini Aperti 2021: Verona tra storia e natura

In programma dall'11 al 12 settembre l'evento che apre i cancelli dei 28 tra i giardini più belli della città. Oltre alle visite sono previste mostre, allestimenti e laboratori dedicati ai più piccoli

Giardini Aperti 2021: Verona tra storia e natura

Verona si colora di verde: al via ‘Giardini Aperti 2021’. L’iniziativa si svolgerà nel weekend dall’11 al 12 settembre nel quartiere Veronetta dove saranno visitabili spazi verdi, poco noti e di interesse storico. Un percorso green e ricco di storia nel cuore della città.

L’iniziativa è frutto della collaborazione di ‘Giardini Aperti’ con il Comune di Verona e altri Enti e Organizzazioni. Per l’edizione corrente saranno aperti al pubblico 28 giardini: tra questi le Serre Comunali presso il Bastione di San Giorgio, il giardino del Museo di Storia Naturale fino al Bastione delle Maddalene (porta Vescovo).

L’idea è quella di tessere un percorso di visita triangolare fra l’Adige e la collina in una passeggiata tra storia e paesaggio. Il visitatore è libero di scegliere quali luoghi visitare con orario che va dalle ore 10.00 alle ore18.00.

È possibile acquistare un kit da conservare durante i due giorni che permette l’entrata ai giardini: si compone di un braccialetto, una mappa con indicati i luoghi d’interesse e vari appuntamenti, un volumetto con riassunta la storia dei giardini aperti. Il costo del kit è di 10euro per gli adulti, 25euro per gli under 25 ed è gratuito, per i bambini, sino a 13 anni.

A regolamentare gli accessi una serie di volontari: verificheranno il rispetto delle norme di sicurezza e saranno a disposizione per eventuali informazioni.

All’interno dei giardini aperti e dei punti di interesse sono allestite delle mostre: la prima, nel giardino del Palazzo Bocca Trezza; la seconda, presso il Museo di Storia Naturale, su piante in diverse varietà, fra invasive  e in via d’estinzione, e, la terza, che presenta immagini-interpretazioni dell’antico Giardino Giusti.

In programma anche un incontro ad hoc sulle tecniche di potatura a Palazzo Migliarese e   sulle tecniche di coltivazione di piante in casa al Giadino Giusti. Inoltre, si parlerà di manutenzione del verde pubblico presso il Polo Universitario Santa Marta. Per i più piccoli, in programma laboratori e letture nel Parco dell’Istituto dei Padri Comboniani. Non mancheranno readings e concerti, nel Parco di Castel San Pietro.

Per info e biglietti: www.giardiniapertiverona.org oppure lo IAT di via degli Alpini 9, dal 1° settembre, o l’Ostello Santa Chiara, via Santa Chiara 10, nei gg. 11-12 settembre.

Pierantonio Braggio