Economia - 29 luglio 2021, 12:29

Voglia di tornare a fare impresa

Nonostante la crisi epocale, il sistema economico veneto ha tenuto: +2,5%della produzione regionale nel 2020. Un business saldo ma che deve ancora migliorare. Trampolino di ripartenza è il PNRR e le novità dal Senato: modificazioni in merito alla governance e semplificazioni

Voglia di tornare a fare impresa

Nonostante l’emergenza sanitaria abbia avuto un’incidenza mai vista prima sull’economia locale e globale, il sistema economico veneto ha tenuto.

La consistenza imprenditoriale del tessuto regionale usufruisce di anni di solidità, di business e di rete sinergica su tutto il territorio.

Gli imprenditori veneti e veronesi non hanno perso la voglia di lottare contro la crisi. Al tempo stesso, è un segnale importante soprattutto se lo si analizza in prospettiva: le nuove aziende nascono con la consapevolezza di dover mettere in campo prodotti innovativi, nuovi servizi per nuovi mercati, quindi già orientate al cambiamento.

Le aziende che hanno tenuto possono avvalersi di una solidità: non basta più essere resilienti, bisogna essere pronti alle sfide e al cambiamento trovando sempre strategie innovative.

In questa prospettiva e secondo l’impalcatura economica post crisi che sta prendendo forma a livello regionale e nazionale, i due pilastri sono la sostenibilità e la digitalizzazione. Più green e più smart. Solo così le imprese potranno condurre un ragionamento di prospettiva futura.

La fotografia al 2020 è quella di una tenuta della produzione industriale veneta che registra un +2,5%.

Un dato incoraggiante dopo quelli negativi registrati nei trimestri precedenti, in particolare il secondo del 2020, quando la produzione manifatturiera ha raggiunto valori inferiori di oltre il 20% rispetto a quelli pre-Covid.

Per il 2021 il clima rimane però complesso e gli imprenditori veneti attendono di capire l’evoluzione dello scenario sanitario ed economico tenendo ferma la consapevolezza di uno sviluppo che tenga conto delle esigenze dei territori e delle comunità.

Per concretizzare nuovi progetti di business e rinsaldare la rete d’impresa, un trampolino di lancio proviene dai dai Bandi a Fondo Perduto e i Finanziamenti Agevolati.

In particolare il PNRR in seno al quale vengono importanti novità dal Senato.

Con 213 voti favorevoli e 33 contrari il 28 luglio è stata approvata la conversione con modificazioni in merito alla governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure

SU