Green - 28 luglio 2021, 12:20

ESA-Com premiata da Legambiente insieme a 12 comuni veronesi

ESA-Com è la terza società in Veneto e la e settima in Italia per la gestione dei rifiuti. Eroga il servizio in 22 comuni della provincia di Verona. Di questi, 12, hanno vinto il premio come "Comune riciclone" per la buona pratica della differenziata

ESA-Com premiata da Legambiente insieme a 12 comuni veronesi

Legambiente premia ESA-Com che si è classificata al terzo posto a livello regionale e settimo nazionale, nella lista dei migliori consorzi nazionali che gestiscono un territorio con oltre 100mila abitanti.

La società a capitale interamente pubblico si occupa del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani in 22 Comuni della provincia di Verona, tutti compresi all’interno del Consorzio di bacino Verona Sud.

La graduatoria viene stilata in base al numero di chilogrammi di rifiuto secco prodotto per abitante.

Le stime di ESA-Com sono di 79,8 kg/ab di rifiuto secco prodotto e 81,3% di raccolta differenziata distribuita su 117.100 abitanti. Numeri di tutto rispetto che hanno permesso alla società di raggiungere il terzo posto. A guidare la classifica di Legambiente due realtà trevigiane, il Consiglio di bacino Priula al vertice (46,1 kg/ab) e quello di Sinistra Piave al secondo posto (55,6 kg/ab).

«Siamo di fronte a un buon risultato  -esordisce Maurizio Barbati, direttore generale di ESA-Com-, ma in futuro siamo convinti di poter far meglio, soprattutto grazie alla sensibilizzazione degli utenti e delle nuove generazioni che comprendono sempre di più quanto sia importante differenziare e produrre meno rifiuto secco, cioè la parte di rifiuto che non si può riciclare».

A conferma del lavoro svolto anche i dodici attestati di “Comune Riciclone”, previsti per i municipi che producono meno di 75 chilogrammi di rifiuto secco per abitante.

Nella graduatoria dei Comuni sotto i 5mila abitanti della provincia di Verona sono stati premiati: Concamarise con 56,3 kg/ab di rifiuto secco e una percentuale di differenziata pari all’86,8 per cento, Palù 59,3 kg/ab e 82,3 per cento, Erbè 64,3 kg/ab  e 82,8 per cento, Salizzole 64,8 kg/ab e 82,3 per cento, San Pietro di Morubio 65,4 kg/ab e 82,3 per cento, Sorgà 66,5 kg/ab e 83,9 per cento, Belfiore 68,2 kg/ab e 81,9 per cento, Isola Rizza 71,6 kg/ab e 81,8 per cento e Roverchiara con 75 kg/ab e l’83,3 per cento di raccolta.

Nei Comuni tra i 5 e 15 mila abitanti i Comuni ESA-Com premiati sono stati tre: Vigasio con 59,5 kg/ab di secco e l’84,9 per cento di differenziata, Isola della Scala 71,4 kg/ab e 83,1 per cento e Ronco All’Adige con 74,7 kg/ab e l’80,8 per cento.

«Oltre la metà dei nostri Comuni soci -afferma il presidente di ESA-Com Maurizio Lorenzetti-, è riuscito ad ottenere la certificazione di Legambiente che attesta come il lavoro svolto in questi anni dagli utenti e dall’azienda vada nella giusta direzione».

SU