Enti - 16 luglio 2021, 16:18

L’Unione Montana Lessinia Orientale vince il premio Enti e Istituzioni 2021

Luciano Marcazzan, referente della nuova unione che traghetta le ex comunità montane della Lessinia in una nuova rete territoriale, vince il Premio Enti e Istituzioni del Premio Verona Network, a nome di tutti i soggetti coinvolti nell’iniziativa.

L’Unione Montana Lessinia Orientale vince il premio Enti e Istituzioni 2021

Con delle delibere di indirizzo i sette Comuni della zona orientale della Lessinia (Badia Calavena, San Giovanni Ilarione, San Mauro di Saline, Selva di Progno, Velo Veronese, Vestenanova e Tregnago) hanno deciso di dare seguito a questo progetto, l’Unione Montana Lessinia Orientale, consolidando le finalità già stabilite nel corso degli anni. Un progetto giovane, fresco ma che ha ben chiara la direzione in cui lavorare. «Sicuramente quella di mantenere vivo il lavoro della comunità montana e poterlo migliorare e farlo più innovativo», così ne parla Luciano Marcazzan, sindaco di San Giovanni Ilarione e referente dell’unità, che ieri ha vinto il Premio Verona Network 2021 nella categoria degli Enti e Istituzioni.

Marcazzan prosegue poi raccontando dei progetti in cantiere: «Le idee sono tante, si andrà subito a capire le esigenze dei singoli comuni e che vanno potenziate nella rete di collaborazione. Vogliamo valorizzare gli aspetti storici e culturali, creando dei cartelloni di tutte le manifestazioni che si svolgono nei nostri Comuni, sono tante iniziative che vanno messe in rete».

Nel corso della premiazione, parlando di Unione Montana, è emersa la parola “anima”, un’espressione che sta a cuore ai promotori di questo progetto. «L’anima è lo spirito che ci guida nelle nostre azioni, nella convinzione che il nostro è un servizio per il bene della gente e del territorio, per dare una migliore qualità della vita», conclude Marco Antonio Cappelletti, sindaco Selva di Progno.

Camilla Faccini

SU