Associazioni | 16 luglio 2021

Apindustria Confimi Verona: Patrizia Aquironi alla guida del Distretto di Legnago

È la prima donna alla presidenza della dell’Associazione territoriale di riferimento per piccole e medie imprese. Nella zona di Legnago, nello specifico, si contano circa 200 aziende associate.

Apindustria Confimi Verona: Patrizia Aquironi alla guida del Distretto di Legnago

È Patrizia Aquironi la nuova presidente del Distretto di Legnago di Apindustria Confimi Verona. Per la prima volta è una donna a guidare la territoriale dell’Associazione delle piccole e medie imprese di Verona e provincia che, soltanto nel Legnaghese, conta circa 200 aziende associate. 


Forte è la componente femminile anche all’interno del nuovo consiglio direttivo. Per il prossimo triennio, ad affiancare l’imprenditrice saranno i consiglieri Fausto Borin (Borin srl), Vanni Gobbi (Centro Stampa Cerea srl), Maria Carlesi (Ecoricicli Metalli srl), Silvia Lovato (Gi Group Spa), Carlo De Regis (Lenze Italia Srl), Jessica Tomezzoli (Mancini srl), Simona Martini (Martini Mobili Srl), Giovanni Capone (Matco Srl), Claudio Cioetto (Officine Meccaniche Claudio Cioetto), Massimo Ongaro (Seven Sedie Reproductions Srl) e Franco Bonato (Tecnolam Srl) e Giovanni Marcolongo di Mecmar Spa. 

 

A lungo imprenditrice nel settore del commercio, Patrizia Aquironi è sposata con due figli, attuali titolari di Linea Ufficio Service srl a Cerea. Al terzo mandato nel consiglio direttivo di Apindustria Confimi Verona, nel Distretto di Legnago raccoglie il testimone dal presidente uscente Claudio Cioetto, che ha affiancato come vicepresidente negli ultimi tre anni. È un cambio ai vertici che avviene, dunque, nel segno della continuità. 


«Sarà compito di questo nuovo consiglio direttivo dimostrare, con i fatti, che Legnago può realizzare molte iniziative e fare da traino in questa delicata fase della ripartenza dopo la pandemia. Il mio personale impegno sarà quello di trasferire le istanze del territorio al consiglio di Apindustria Confimi Verona», ha dichiarato la neo-presidente, Patrizia Aquironi.

 

 

«Proseguiremo inoltre i progetti di alternanza scuola-lavoro avviati in questi ultimi anni dal Distretto per creare un ponte tra le imprese e gli studenti, coinvolgendo le giovani generazioni perché siano incentivate a seguire percorsi professionalizzanti che possano dare loro opportunità lavorative sicure», ha aggiunto. 

 

L’elezione degli organi direttivi si è tenuta giovedì, nel corso dell’assemblea associativa ospitata dal Museo Fondazione Fioroni di Legnago. Sono intervenuti: Renato Della Bella e Lorenzo Bossi, rispettivamente presidente e direttore di Apindustria Confimi Verona; il sindaco di Legnago Graziano Lorenzetti e l’assessore comunale alle Attività economiche Nicola Scapini; il presidente della Fondazione Luigi Tin; infine Riccardo Sartori, professore associato di Psicologia del lavoro dell’ateneo scaligero con una relazione incentrata su “Ruoli e persone nelle organizzazioni. Tra efficienza operativa ed efficienza interattiva”.