Green | 01 luglio 2021

I pilastri della sostenibilità ambientale: sociale ed economico

Quali sono i pilastri della sostenibilità ambientale? cosa si intende per sostenibilità economica e sociale? e quali sono i modelli di sviluppo sostenibile?

I pilastri della sostenibilità ambientale: sociale ed economico

La sostenibilità ambientale si basa su due pilastri fondamentali, ovvero la sostenibilità economica e la sostenibilità sociale. Scendiamo nei dettagli per analizzare questi due concetti e il loro ruolo all'interno di uno sviluppo sostenibile.

I pilastri della sostenibilità ambientale

Secondo la definizione proposta nel rapporto “Our Common Future”, pubblicato nel 1987 dalla Commissione mondiale per l’ambiente e lo sviluppo, per sviluppo sostenibile si intende uno sviluppo in grado di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri. A questa definizione sono collegati i tre pilastri della sostenibilità che rendono compatibile lo sviluppo delle attività economiche e la salvaguardia dell’ambiente, ovvero:

·     Sostenibilità ambientale: garantire la disponibilità e la qualità delle risorse naturali

·     Sostenibilità sociale: garantire qualità della vita, sicurezza e servizi per i cittadini

·     Sostenibilità economica: garantire efficienza economica e reddito per le imprese

In particolare, la sostenibilità economica riguarda la capacità di un sistema economico di produrre reddito e lavoro in maniera duratura; la sostenibilità ambientale interessa la tutela dell’ecosistema e il rinnovamento delle risorse naturali; la sostenibilità sociale è la capacità di garantire che le condizioni di benessere umano siano equamente distribuite.

Per tutelare l’ambiente è necessario incrementare l’utilizzo di fonti rinnovabili e la loro capacità di fornire l’energia di cui abbiamo bisogno per le nostre attività di ogni giorno senza compromettere il futuro dell’ambiente in cui viviamo.

 

Sostenibilità economica

Perché ci si possa orientare verso un’economia sostenibile è necessario investire sullo sviluppo sostenibile, partendo prima di tutto dalle risorse energetiche. Questo significa non solo per ridurre l’impatto ambientale sul pianeta, ma anche allontanarsi dai combustibili fossili inquinanti, preferendo le fonti di energia rinnovabile. Un altro elemento da tenere in considerazione quando si parla di economia sostenibile è l’utilizzo di materie prime ecologiche.

A questo scopo è fondamentale fare propri i concetti di riuso, riciclo e riutilizzo, con l'obiettivo non solo di diminuire nuovi acquisti e consumi ma anche ridare nuova vita ad oggetti inutilizzati, generando meno rifiuti e inquinamento.

Adottare uno stile di vita ecosostenibile significa prestare attenzione ai piccoli gesti quotidiani e cercare di modificare stile di vita e abitudini poco sostenibili, sia in casa che fuori. L'attenzione all'ambiente e al risparmio energetico è infatti sempre più importante anche all'interno delle mura domestiche. Vista il crescente interessamento dei consumatori nei confronti della sostenibilità ambientale, anche i fornitori stessi si sono mossi per promuovere offerte luce e gas green, producendo energia 100% da fonti rinnovabili.

 

Sostenibilità sociale

Per sostenibilità sociale si indica il complesso di azioni volte a raggiungere l’equità nella società. A questo proposito, la sostenibilità sociale implica una diversità di azioni che incidono soprattutto a livello giuridico, economico e culturale. In linea generale, la sostenibilità sociale si realizza attraverso l’eliminazione della povertà e l'osservazione di condizioni di dignità di base per la vita di ogni uomo.

Ridurre le disuguaglianze sociali è fondamentale anche per l'economia di un paese: una società con meno disparità è più stabile e resiliente a situazioni di crisi e può sviluppare meglio le sue potenzialità in termini di crescita economica.

Secondo gli economisti, infatti, c’è una stretta correlazione tra uguaglianza sociale e performance economiche di un Paese, in quanto si creano le giuste condizioni per valorizzare il capitale umano. L’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) ha rilevato un impatto statisticamente rilevante della disuguaglianza di reddito sulla crescita di medio termine: i Paesi dove ci sono minori disparità avrebbero un andamento migliore rispetto a quelli in cui la forbice tra i più ricchi ed i più poveri è maggiore.

L'obiettivo di sostenibilità sociale si attua anche rafforzando la coesione sociale e consentendo a tutti i cittadini di agire nei processi decisionali politici.

Un esempio di sostenibilità sociale ci viene offerto dalle smart city: nelle città intelligenti fondamentale è infatti la partecipazione attiva di tutti i cittadini, con un occhio di riguardo per l'inclusione sociale e l'interazione diretta e smart con le amministrazioni. Una smart governance in grado di mettere al centro i bisogni e il benessere dei cittadini.

 

Consumatori sostenibili 

Detto quello che dovrebbe fare la società, vediamo quelli che sono gli atteggiamenti che può assumere ogni singolo consumatore a favore della sostenibilità ambientale:

·       Può decidere di installare un impianto fotovoltaico e sfruttare l’energia del sole. Il Governo ha emanato anche delle detrazioni fiscali per questo tipo di interventi.

·       Prestare attenzione all’isolamento termico dell’abitazione, le dispersioni termiche comportano futili sprechi energetici ed emissioni inquinanti.

·       Optare per l’installazione di un impianto domotico, ovvero sfruttare la tecnologia per avere maggiore comfort e ridurre allo stesso tempo i costi dei consumi domestici. Con essa si possono monitorare gli impianti e gli apparecchi della casa grazie alla connessione internet sul proprio operatore e la promozione in casa o in azienda.

·       Acquistare elettrodomestici efficienti, prediligire prodotti di classe energetica A+ o superiore

·       Non alzare i riscaldamenti sopra i 20/22°gradi in inverno

·       Chiudere l’acqua e non lasciarla scorrere quando si lavano i denti o sotto la doccia

·       Stipulare un contratto di energia con un fornitore che produca energia 100% da fonti rinnovabili, anche se ci si sta trasferendo e si devono fare pratiche di voluta o subentro.

Assumere atteggiamenti ecosostenibili è una scelta responsabile non solo per noi che abitiamo oggi il pianeta, ma anche nei confronti delle generazioni future.

Verona Economia