Green | 25 giugno 2021

Resilia: rivoluzione artigiana sostenibile

Abbiamo intervistato Benedetta Rossi ed Elisabetta Toffoli, fondatrici della strat up Resilia: brand di moda eco sostenibile e no-size. Promuovono un rilettura del concetto di abbigliamento che passa per valori etici creando una vera e propria community.

Resilia: rivoluzione artigiana sostenibile

Un brand che non si esaurisce nella semplice estetica e nel vezzo di indossare un capo di abbigliamento alla moda; è una vera e propria filosofia sostenibile. Dall'idea, al recupero del materiale fino al prodotto spendibile sul mercato, ogni minimo dettaglio è pensato per essere rispettoso del pianeta. Tutto questo è tanto altro è Resilia, la start up di moda ecosostenibile fondata dalle intraprendenti e talentuose Benedetta Rossi ed Elisabetta Toffoli

 

«Resilia nasce dalla parola resilienza -racconta Benedetta-, una caratteristica che ha forgiato il nostro carattere in diversi momenti della vita e che è stata fondamentale per superare un periodo storico come quello appena trascorso. E' anche un augurio a coloro che acquisteranno e indosseranno i nostri capi ogni giorno: vogliamo trasmettere positività, energia creativa e tanta voglia di farcela. Il brand prende forma dall’esigenza di craare un prodotto d’abbigliamento che tenesse conto di una serie di aspetti critici, che spesso il sistema moda non riesce a soddisfare. Un abbigliamento etico, sostenibile a 360° sia per i produttori che per gli acquirenti». 

«La nostra è una vera e propria sfida, sia dal punto di vista personale che del mercato dal momento in cui la start up è stata fondata poco prima che esplodesse la pandemia -commenta Elisabetta-. Però abbiamo saputo sfruttare le criticità e cogliere il momento come opportunità per riflettere e progettare. Insomma, in modo resiliente. Ogni giorno investiamo tempo e denaro per portare avanti questo progetto, cercando di diffondere la nostra filosofia: sostenibilità è sinonimo di rispetto e consapevolezza. E' l'unico strumento per vivere bene oggi, domani e nel prossimo futuro».

Nel solco della tradizione artigiana e raccogliendo l'abilità ormai tramontata del lavoro manuale, le co fondatrici di Resilia pensano in grande: «Volerci espandere progressivamente è uno dei nostri obiettivi -dichiara Benedetta Rossi-. Infatti, abbiamo già creato una community sensibile unendo le persone che credano in noi e che vogliano darci voce, che condividono la nostra stessa visione e passione. Inoltre, in cantiere, il progetto di far arrivare i capi di Resilia anche nei punti vendita fisici. E' un abbigliamento pensato per ogni corpo e per ogni genere, senza etichette, che rivede il concetto di taglia, di forma e di stile: una rivoluzione artigiana sostenibile alla portata di tutti». 

Un impegno quotidiano scandito da sacrifici e tanta passione: «ciò che ci motiva è la volontà di abbattere gli schemi e frantumare gli stereotipi: vogliamo una moda di tutti e per tutti. Vogliamo sensibilizzare i possibili clienti e renderli partecipi della nostra realtà. Siamo innamorate della moda e vorremmo far innamorare ogni persona».  

 

Per saperne di più vai su resiliaofficial.com 

Follow Resilia_official su Instagram e Facebook 

Erika Funari