Lifestyle | 14 giugno 2021

A Verona arriva il Congresso europeo delle Confraternite enogastronomiche

Due grandi eventi, da non perdere:“Confratelli”, da tutta Europa, “paludati”, o, meglio, ricoperti, da variopinti mantelli, e portanti emblemi o gonfaloni, indicanti la loro provenienza, sfileranno per Verona.

A Verona arriva il Congresso europeo delle Confraternite enogastronomiche

La grande manifestazione internazionale del XVIII Congresso europeo delle Confraternite enogastronomiche avrà luogo, nei giorni 23-24-25 luglio prossimi. L’ampio programma della “Tre giorni” veronese vedrà circolare, in Verona, centinaia di “Confratelli”, avvolti nei loro mantelli, dai diversi modelli e colori.

Ora, desideriamo segnalare che il giorno 23 luglio, a partire dalle ore 9,30 circa, si avrà la possibilità, di seguire i “Confratelli”, in visita alla città di Verona, toccando Castelvecchio, l’Arco dei Gavi, percorrendo Corso Cavour, visitando la Chiesa dei Santi Apostoli e la Chiesa di San Lorenzo, ammirando, poi, la Porta Borsari, per, in seguito, ammirare Piazza delle Erbe, Palazzo Maffei, la basilica di Santa Anastasia, il Duomo - Santa Maria assunta, San Giovanni in Fonte, il Museo canonicale e la Biblioteca capitolare, nonché San Giorgio in Braida. Gli ospiti raggiungeranno, quindi, Ponte Pietra, il Teatro Romano e Castel San Pietro, che offre una straordinaria vista sulla città.

Il 25 luglio, quindi, ultimo giorno di Congresso, i Confratelli, partendo da Piazza Bra, si recheranno, per le 11,30, per la Santa Messa e la benedizione alle Confraternite, nella straordinaria Chiesa di San Fermo. Tornati “in Bra”, per le ore 12,30, tutte le partecipati Confraternite, prenderanno parte ad una sfilata, sempre “in Bra”, che creerà, certamente, colore e internazionalità, alla sempre ridente ed ospitante Verona.

Questo segnaliamo, trattandosi di un’occasione da non perdere, anche perché il XVIII Congresso europeo delle Confraternite enogastronomiche, non è solo motivo di semplici incontri di amicizia e di scambio di opinioni, già fattori importantissimi, ma anche di diffusione, in Italia e all’estero, di conoscenza dei prodotti agroalimentari e, comunque, locali d’ogni Paese, dalle varie Confraternite rappresentato.In merito, grande l’apporto di Nicolò Zavarise, assessore alle Attività economico-produttive e al Commercio, del Comune di Verona, che ha concesso il proprio patrocinio.

Gli ospiti

Saranno presenti al XVIII Congresso il presidente di CEUCO, dott. Carlos M. Cosme, e, il vicepresidente CEUCO, per l’Italia, Alessandro Salarolo, che, come presidente della Confraternita del BònCuciàr, Verona, in collaborazione con il presidente dei Ristoratori veronesi, Leopoldo Ramponi, ha organizzato il grande evento. 

Pierantonio Braggio