Lifestyle | 14 giugno 2021

“Residenza artistica”, l'iniziativa dell’Accademia di Belle Arti di Verona

Cinque giovani artisti esteri, prenderanno parte a “Residenza artistica”, iniziativa, che è parte del Progetto Europeo “Z Elements”, promosso da Accademia di Belle Arti di Verona, FundaciónMunicipal de Cultura del Ayuntamiento de Avilés, AP University of AppliedSciences and Arts and Royal Academy of Fine Arts Antwerp, AssociationKulturanova di Novi Sad, European Art School in Brittany, EESAB, con il patrocinio del Comune di Verona

“Residenza artistica”, l'iniziativa dell’Accademia di Belle Arti di Verona

"Z Elements", progetto, iniziato, nel 2019, si concluderà, nel mese di marzo 2022, mentre, sirealizzain Francia, Spagna, Italia e Serbia, essendo volto ad esplorare inedite possibilità di creazione e di digitalizzazione delle opere, al confine tra le nuove tecnologie e i linguaggi creativi analogici, nonché ad attrarre verso l’arte le nuove generazioni, ed oggi, la “Generazione Z”, ossia, i nati tra i 1995 e il 2005, diffondendo, quindi, l’attenzione per l’arte, attraverso i canali di comunicazione digitale. Vengono, quindi, presentate le opere realizzate dagli artisti in residenza, insieme a una serie di produzionidigitali, frutto dell’incontro degli artisti con un gruppo di giovani “nativi digitali”.

Al termine dell’intero progetto, gli interventi digitali confluiranno in un evento internazionale, ad Anversa. In tale quadro, l’Accademia di Belle Arti di Verona, in collaborazione con il Canoa Club scaligero, ospiterà, dunque,in residenza, dal 7 al 20 giugno 2021,Samuel Armas (Spagna), AnneliseCerchdean(Belgio), Lucie Ferezou (Francia), Francesco Lasala (Italia), UrosMladenovic (Serbia), i citati cinque giovani selezionati artisti,i quali realizzeranno un’opera sul temaEarth”, terra,lavoroappositamente ideato, con riferimento all’Ex Dogana di Fiume, Verona, sita nel rione Filippini.

Nella quale, in riva all’Adige – da dove, si gode una visione straordinaria dell’ambiente – è stato presentato, il 7 giugno 2021, il progetto internazionale in tema, dall’assessore alla Cultura, Francesca Briani, e dal presidente dell’Accademia di Belle Arti di Verona, Marco Giaracuni. Durante detta residenza avrà luogo un workshop di quattro giorni, sul Mapping projections & immersive experiences, destinato ai cinque artisti coinvolti e guidato da Fabio Volpi a.k.a. Dies e da Janna Beck, del centro di ricerca MaxLab della AP University of Applied Sciences and Arts and Royal Academy of Fine Arts,Anversa.

Affiancheranno gli artisti, durante l’intero soggiorno veronese, supportandoli nella produzione e nella digitalizzazione delle loro creazioni, un gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Verona, in collaborazione con sei studenti del Liceo Artistico Statale di Verona, in un progetto di alternanza scuola-lavoro. e una studentessa dell’Istituto Cangrande di Verona.

I risultati della “residenza”, assieme ad una selezione di opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Verona, saranno presentati pubblicamente, durante /FALEN/A, a flickering audio visual night, una serata di cultura digitale internazionale, cui prenderanno parte due ospiti d’eccezione, tra cui l’artista italiano Fabio Volpi, a.k.a. Dies, con due live performance audio video.

Non a caso, la presentazione del detto progetto, è avvenuta, nello spazio dell’ex Dogana di Fiume, risalente al 1746: essa, infatti, sarà spazio privilegiato di indagine, sul tema d’opera scelto: Terra, dal punto di vista materiale (terra, pietre e sabbia, come materie naturali e artificiali, solidi e superfici), politico (patria, terra di approdo, confine) e sociale (terreno di incontro, condivisione e conflitto), atto ad esplorare i linguaggi dell'arte pubblica e, trasversalmente, dell'arte in ambiente naturale. Quanto all’Accademia di Belle Arti, essafu fondata, nel 1764 dal pittore veronese GiambettinoCignaroli (1706-1770), ed è, quindi, una delle cinque più antiche Accademie italiane e del mondo.

Offre corsi di diploma accademico, equiparati alla laurea in Arti visive, Arti applicate e Restauro, accreditati dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR).Appartiene al sistema di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM), sezione del MIUR.Fortemente orientata alla ricerca, l’Accademia dedica particolare attenzione allo sviluppo di tutte le discipline dei suoi corsi di formazione, attraverso un intenso programma di iniziative, volte a integrare la formazione, la sperimentazione e la produzione di linguaggi creativi contemporanei, coinvolgendo altre istituzioni, organizzazioni e aziende, a livello regionale, nazionale e internazionale.

 

 

 

Pierantonio Braggio