Green | 11 giugno 2021

Lucense 1923: un futuro sostenibile alla portata di tutti

Grazie alla campagna di sottoscrizione è possibile diventare socio della centrale idroelettrica di Montorio. Partecipare al cambiamento e produrre energia pulita non è mai stato così semplice

Lucense 1923: un futuro sostenibile alla portata di tutti

Una storia lunga cento anni che si arricchisce, di giorno in giorno, di nuovi protagonisti. Insieme per il rispetto del pianeta, la valorizzazione del territorio e un futuro di sostenibilità. Questo e tanto altro è Lucense 1923, la centrale idroelettrica di Montorio che produce energia pulita sfruttando il salto dell'acqua del torrente Fibbio senza l'uso di dighe artificiali. 

La piccola e bellissima centrale idroelettrica Lucense 1923 (il cui nome giuridico è Pollux Srl) poggia le sue fondamenta su un edificio del ‘900 che, dopo essere stato usato per decenni, viene abbandonato nel 1985.

Dopo 30 anni di incuria, la struttura viene riqualificata e inaugurata nel settembre 2016 grazie all’intervento progettuale di FINVAL (Finanziaria della Valpantena e Lessinia), ricominciando a produrre energia pulita.

L'iniziativa prende forma grazie a 60 soci tra cittadini e imprenditori con una grande passione in comune: la valorizzazione del territorio nel rigoroso rispetto dell'ambiente. Tra i soci fondatori anche Cattolica Immobiliare Spa; Veronesi Sandro (Calzedonia Spa), Tommasi F.lli Srl, Iniziative Finanziarie Atesine Srl,  Banca di Verona e Forgreen Life Spa.

Lucense 1923 è un grande progetto di sostenibilità a cui è possibile prendere parte facendo la differenza. ogni giorno. E' aperta la campagna di sottoscrizione delle quote della centrale per diventare soci di Lucense 1923. 

In conformità ai propri bisogni e consumi è possibile acquistare quote della centrale idroelettrica di Montorio coprendo il fabbisogno di un'intera famiglia con notevoli vantaggi economici. 

Ogni socio può acquistare una quota compresa dal minimo dello 0,25% fino al massimo del 5% della società che è regolata dallo statuto secondo quanto dettato dal Codice Civile.

Il sistema di incentivi statali ai quali accede Lucense 1923 prevede che fino al 2035 tutta l’energia prodotta sia ritirata dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici) e utilizzata per la collettività. Questo modello di contributi consente di produrre energia elettrica a favore del territorio, ma al tempo stesso permette a chi partecipa al progetto di ricevere un incentivo economico che va a remunerare l'investimento.

L’energia elettrica pulita prodotta dalla centrale è stimata da progetto in 490.000 chilowattora annui generando ricavi annui per 95.000 Euro annui.

Numerosi i vantaggi per chi decide di diventare socio di Lucense 1923 e impegnarsi attivamente nel futuro di sostenibilità del nostro pianeta:

  • Rendimento finanziario. Obiettivo della società, in relazione alla produzione annua della centrale e fatto salvo cause di forza maggiore, è di garantire annualmente ai soci, fino al 2035, un flusso finanziario tra il 3% e il 4% di quanto investito. Con l’acquisto delle quote, i soci diventano proprietari anche dell’immobile di produzione e godranno di tutta la rivalutazione che lo stesso potrà avere.
  • Tariffe energetiche agevolate. I soci della centrale, grazie all’accordo con la cooperativa WeForgreen, potranno diventare soci della stessa e godere di tariffe estremamente convenienti per l’energia da fonte rinnovabile della propria casa con un risparmio medio superiore al 14% rispetto alle tariffe di Maggior Tutela.
  • Promozione e tutela del territorio. Diventando soci della centrale, le persone diventano parte attiva nella promozione dell’energia rinnovabile e del rispetto del territorio.

Produrre energia nel rispetto dell'ambiente ora è possibile grazie a Lucense 1923. Per sottoscrivere la campagna e diventare socio scrivi a info@lucense1923.it o visita il sito www.lucense1923.it e richiedi materiale informativo con un semplice clic.