Annunci e varie | 24 maggio 2021

Messa solenne, in onore di San Zeno, Patrono di Verona.

Si è tenuta, nella Basilica a Lui dedicata, ed è stata celebrata, dal vescovo, mons. Giuseppe Zenti, presenti il sindaco di Verona e i sindaci di altri quarantatré Comuni veronesi.

Messa solenne, in onore di San Zeno, Patrono di Verona.

In una Basilica, ancora illuminata dai raggi solari, e perfettamente predisposta, con le precauzioni previste, antivirus, dall’abate di San Zeno, mons. Gianni Ballarini, il pomeriggio del 21 maggio 2021, è stata celebrata, dal vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti, una santa Messa solenne, in onore e a ricordo di San Zeno (300-380), patrono di Verona, essendo egli stato evangelizzatore e ottavo vescovo (dall’anno 361), della città dell’Adige – presso il quale, peraltro, il Santo amava pescare. Erano presenti il sindaco di Verona, Federico Sboarina, e i sindaci dei quarantatré Comuni veronesi, che hanno provveduto, secondo antica tradizione – cosa, che avviene, a rotazione – all’olio, per la lampada, che arde, perenne, davanti all’urna del Santo. La celebrazione della Messa è iniziata, immediatamente dopo la deposizione dell’olio, presso il Santo. Importanti l’invito di mons. Zenti a comportarsi, secondo la nota frase, espressa da Gesù Cristo:Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati”! -Gv 15,12-17, e il monito a non dimenticare le moltissime famiglie, peraltro aumentate in numero, a causa della pandemia, che si trovano in istato di estrema povertà.

Pierantonio Braggio