Attualità regionale | 16 maggio 2021

I MARMI DI ESEDRA IN TUTTO IL MONDO

Rifare l’intera pavimentazione della palladiana Villa Olmo a Panzolo? Intervenire nella nuova sede di Bulgari a Valenza Po oppure rimettere a nuovo alcuni palazzi di Parigi o tantissimi altri interventi in Italia e all’estero?

I MARMI DI ESEDRA IN TUTTO IL MONDO

 

Esedra, azienda di Vedelago, nel trevigiano, esperta in tutto ciò che è marmo, dal Carrara venato al Biancone di Asiago, dalla pietra Piasentina a quella d’Istria, ad altro marmi prestigiosi, è e lo è stata, in grado di rispondere a qualsiasi richiesta sia per l’arredo urbano che per gli interni. Da poco hanno aggiunto anche il gres, lavorato in grandi lastre, richiestissimo dal mercato interno. “Il dover trascorrere molto tempo all’interno della propria casa”, dice Massimo Squizzato che con il socio Matteo Cremasco porta avanti l’azienda di Vedelago, “ha fatto riscoprire la gioia e l’importanza della bellezza degli interni ed un incremento dell’arredo sospinti anche dalla agevolazioni fiscali. Siamo molto presenti nel marcato interno mentre l’estero rappresenta, per ora, soltanto il 5% del nostro fatturato. Lavoriamo svariati tipi di marmo e di pietre, dal Biancone di Asiago, molto caro al Palladio, al marmo di Trani, alla pietra d’Istria che proviene dalle cave di Kirmenja. E’ richiestissima a Venezia dove da secoli si è sempre usato questo materiale che resiste molto agli ambienti salini aggressivi. Grandi architetti hanno sempre prediletto questa pietra per il senso di nobiltà ed eleganza che emana. Oggi siamo orientati verso prodotti di riciclo, quindi green. Sono materiali che non contengono silicio. Nel settore lapideo tra edilizia tradizionale e design architettonico pensiamo di essere dei leader”. Nata nel 2002 nel momento di maggiore boom dell’edilizia, Esedra ha saputo conquistare il mercato nonostante momenti difficili come il 2008, anno della crisi economica. Aver investito in una nuova struttura e su nuovi macchinari ha permesso di recuperare terreno e mercati. Alla Esedra prevedono, per questo 2021, un incremento del giro d’affari. “L’unica difficoltà”, conclude Squizzato, “è la ricerca di nuovi addetti. Per la posa in opera che impone sacrifici e fatica ma che viene compensata da ottime entrate economiche, non è facile trovare nuovi dipendenti. Comunque riusciremo ad evadere tutte le richieste. Abbiamo una storia di lavori importanti, siamo competitivi nel rapporto qualità-prezzo e i nostri sguardi sono sempre su materiali eccellenti. Tutto è naturale, dai marmi alle pietre, dai graniti ai porfidi e trachiti per esterni e interni”.

giorgio n.