Sport | 16 maggio 2021

BARDIANI CSF FAIZANÈ: GIRO GIORNATA ALL’ATTACCO PER FILIPPO ZANA E GIOVANNI VISCONTI, A MALLORCA SETTIMO POSTO DI GIOVANNI LONARDI.

Al Giro d’Italia altra tappa corsa ad alto ritmo, con la fuga partita di forza con Filippo Zana, alla quale si è agganciato anche Giovanni Visconti. A Mallorca al Trofeo Andratx settimo posto in volata di Giovanni Lonardi.

Filippo ZANA  in fuga nella tappa odierna

Filippo ZANA in fuga nella tappa odierna

L’arrivo di Campo Felice regala spettacolo tra i big, ma l’andamento della tappa è stato tutto’altro che scontato. Dopo oltre un’ora di corsa ad alto ritmo, con svariati attacchi e contrattacchi parte la fuga di giornata con Filippo Zana al suo interno. Mentre i fuggitivi sono ancora a meno di un minuto scatta anche Giovanni Visconti che con una bella azione in solitaria riesce a ripotarsi sulla fuga. Il gruppo non lascia spazio agli attaccanti tenendoli a circa 3 minuti. Sulla salita di Ovindoli, a circa 20 km dal traguardo inizia la bagarre in testa con svariati attacchi. Ci prova anche Giovanni Visconti con Gallopin che però fora e i due vengono ripresi.  Filippo Zana prova a tenere duro ma viene ripreso dal gruppo insieme ad Ulissi sull’ultima salita. Il gruppo rinviene via via su tutti gli attaccanti ed è vittoria per Egan Bernal su Giulio Ciccone e Aleksandr Vlasov. 

Queste le parole dei protagonisti.

Giovanni Visconti:Dopo svariati acciacchi e problemi fisici che mi hanno frenato in questa prima parte di stagione ho voluto iniziare a testare la gamba che ha reagito comunque meglio di come mi aspettassi. Entrare in fuga in una tappa così esplosiva non era facile e per rientrare davanti ho dovuto fare un bello sforzo considerando che appunto non sono ancora al top. Purtroppo sulla salita di Ovindoli non si è saliti regolari come speravo perché ci hanno comunicato che dietro il gruppo aveva accelerato e sono iniziati scatti e contro scatti. Quando mi sono staccato ho preferito andare del mio ritmo e salvare la gamba per le prossime occasioni.“

Filippo Zana:Sono al mio secondo Giro d’Italia e sicuramente questa è stata l’azione più dura e difficile da prendere. Ci abbiamo messo oltre un’ora e mezza ad andare via dal gruppo che non ci lasciava spazio. Io sono riuscito a inserirmi nella prima azione, poi nella seconda e infine in questa terza andata via. Fortunatamente perché non credo avrei avuto le energie per inserirmi una quarta volta. Sicuramente lo sforzo fatto per entrare in fuga poi si è un pò pagato nel finale, dove ho prima resistito ma poi non sono riuscito a tenere uno degli scatti che ha portato via un numero ridotto di atleti.”

In Spagna oggi il team era impegnato con la seconda attività al Trofeo Andratx. È volata di gruppo vinta da Greipel, buon settimo posto di Giovanni Lonardi, undicesima l’altra giovane ruota veloce del team, Enrico Zanoncello.

In Breve