ESPRIME CULTURA | venerdì 07 maggio 2021 16:17

ESPRIME CULTURA | 26 aprile 2021, 17:01

Museo di Castelvecchio e Musei civici veronesi riaprono a Verona. L’Arena sarà accessibile, dal 4 maggio, mentre il Museo Maffeianoresterà temporaneamente chiuso, per lavori in corso.

La notizia ufficialmente diffusa dal sindaco, Federico Sboarina, e dalla direttrice, Francesca Rossi. Importanti innovazioni e novità, costatabili, ovviamente, in loco…

Museo di Castelvecchio e Musei civici veronesi riaprono a Verona. L’Arena sarà accessibile, dal 4 maggio, mentre il Museo Maffeianoresterà temporaneamente chiuso, per lavori in corso.

Una notizia, che apre il cuore della cultura veronese agli appassionati dell’antico, del bello e di quanto costituisce importante storia di Verona: i Musei civici veronesi sono a disposizione di cittadini e di turisti, sino da questa mattina 26 aprile. L’annuncio è stato dato dal sindaco Sboarina e dalla direttrice dei Musei stessi, Francesca Rossi, che hanno, personalmente e simbolicamente, aperto il grande e storico portone in legno del Museo di Castelvecchio. Chiaro, ma, è meglio dirlo, che sono aperti, fra gli altri, anche la Casa di Giulietta, la Galleria d’Arte Moderna, GAM, e il Teatro Romano.  L’Arena sarà visitabile da 4 maggio, prossimo. Da tenere presente è, tuttavia, il fatto che le visite e l’acquisto dei biglietti sono possibili solo su prenotazione on line – anche al momento della visita – contattando museiverona.com. Il sindaco, Federico Sboarina: “…Tante mostre e tante donazioni, che i veronesi non hanno ancora visto, ma,le vera novità di questa riapertura, sta nel restauro dell'Arena. Il regalo, che facciamo ai cittadini è di mantenere il biglietto, a 1.-€, per dare la possibilità a tutti di andare a vedere la metà dei gradoni, tornati bianchi. Il restauro straordinario sta già mostrando i suoi effetti e invito tutti i veronesi a godersi questo bel colpo d'occhio. Riaprire, finalmente, dopo un mese e mezzo di blocco, tutti gli spazi museali cittadini è, comunque, un segnale importante di ripartenza. Come sempre siamo attenti alla sicurezza, con protocolli stringenti. Spiace però constatare che si tratti di una rigidità imposta solo ad alcuni, con vincoli, che rendono, in molti casi, impraticabile la ripresa degli spettacoli. Ricordo che è ancora in vigore il coprifuoco alle 22, che impedisce lo svolgimento di qualsiasi evento serale, e la limitazione a mille accessi, a spettacolo in Arena. Le soluzioni servivano subito, oggi è tardi, per qualsiasi ulteriore ragionamento. La stagione delle riaperture e ripartenze è ora, la programmazione, realizzata negli scorsi mesi, da parte del Comune deve poter essere concretizzata, nella sua totalità, altrimenti ci ritroveremo, con tante idee e risorse investite e con pochi risultati concreti”. Direttrice, Francesca Rossi: “Tante le novità attendono i visitatori. Da oggi, torna tutto fruibile, con una apertura al pubblico, dal lunedì alla domenica. Grazie ad un costante lavoro di ampliamento, che, nell’ultimo anno, ha sempre continuato ad andare avanti, nonostante le difficoltà.L’offerta espositiva si è arricchita ed ampliata, con proposta, in tutti i musei civici veronesi. In particolare, torna visibile al pubblico l’appassionante ‘Inferno di Michael Mazur’, allestito a Castelvecchio, in occasione delle celebrazioni dantesche. Lo scorso 8 marzo, infatti, a causa delle disposizioni di chiusura, la mostra è stata immediatamente interdetta al pubblico. Uno straordinario viaggio artistico, che il pubblico potrà finalmente ammirare”. Verona, dunque, si ripresenta, con la sua storia, con la sua arte e con la sua accoglienza: ad essa il migliore augurio di potere riprendere ad essere grande centro d’attrazione culturale,peraltro,  giàriconosciuto nel globo tutto.

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore