ECONOMIA VERONESE e VENETA | venerdì 07 maggio 2021 14:21

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 26 aprile 2021, 22:26

MASI AGRICOLA S.P.A. rinnova il CDA

SANDRO BOSCAINI E FEDERICO GIROTTO AMMINISTRATORI DELEGATI ISTITUITO IL COMITATO CONTROLLO, RISCHI E SOSTENIBILITÀ

MASI AGRICOLA S.P.A. rinnova il CDA

Sant’Ambrogio di Valpolicella, 26 aprile 2021 - Si è riunito oggi il Consiglio di Amministrazione diMasi Agricola S.p.A. (anche “Masi” o “la Società”), società quotata sul Segmento AIM di Borsa Italianae tra i leader italiani nella produzione di vini premium, che ha attribuito le deleghe operative per lagestione sociale, confermando Sandro Boscaini e Federico Girotto Amministratori Delegati allagestione ordinaria e Bruno Boscaini Consigliere con delega alle attività industriali non enologiche elogistica.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre istituito il Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità,nominando quali suoi componenti il Dott. Enrico Maria Bignami e l’Avv. Lamberto Lambertini,entrambi Consiglieri di Amministrazione non esecutivi e in possesso dei requisiti di indipendenzaprevisti dallo statuto.
Il Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità è un organo con funzioni consultive e propositive, che hail compito di supportare le valutazioni e le decisioni del Consiglio di Amministrazione in materia di:
a) sistema di controllo interno e di gestione dei rischi; b) sostenibilità, sempre più centrale nellastrategia di Masi quale naturale evoluzione e completamento del concept “Masi Green” in unalogica di miglioramento continuo.
***
MASI AGRICOLA
Masi Agricola è un’azienda vitivinicola radicata in Valpolicella Classica che produce e distribuisce vini di pregio ancorati ai valori delterritorio delle Venezie. Grazie all’utilizzo di uve e etodi autoctoni, e a una continua attività di ricerca e sperimentazione, Masi èoggi uno dei produttori italiani di vini pregiati più conosciuti al mondo. I suoi vini e in particolare i suoi Amaroni sono pluripremiati
dalla critica internazionale. Il modello imprenditoriale del Gruppo coniuga l’alta qualità e l’efficienza con l’attualizzazione di valori etradizioni del proprio territorio. Il tutto in una visione che porta Masi a contraddistinguersi non solo per il core business, ma ancheper la realizzazione di progetti di sperimentazione e ricerca in ambito agricolo e vitivinicolo, per la valorizzazione e la promozione del
territorio e del patrimonio culturale delle Venezie. Il Gruppo può contare su una forte e crescente vocazione internazionale: èpresente in circa 140 Paesi, con una quota di esportazione di circa il 78% del fatturato complessivo. Il Gruppo Masi ha fatturato nel
2020 circa 52 milioni di euro con un EBITDA margin dell’11% circa. Masi ha una precisa strategia di crescita che si basa su tre pilastri:
crescita organica attraverso il rafforzamento nei tanti mercati dove è già protagonista; allargamento dell’offerta di vini legati ai
territori e alle tecniche delle Venezie, anche aggregando altre aziende vitivinicole; raggiungimento di un contatto più diretto con il
consumatore finale, dando più pregnanti significati al proprio marchio, internazionalmente riconosciuto.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore